Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

07/10/2015
Il rilancio dei Poli di innovazione.

Razionalizzare il numero di aree tematiche su cui investire, finanziare solo i progetti più ampi e competitivi sulla base di precisi indicatori internazionali, attuare una maggiore sinergia con le altre misure sono i tre principali obiettivi del nuovo corso dei Poli di innovazione, su cui la Regione ha lavorato in questi mesi confrontandosi con gli attuali partner.

Il punto sulle novità che caratterizzeranno i Poli nell'ambito della nuova programmazione dei fondi europei è stato effettuato il 21 settembre a Torino. Il primo passo del percorso di rilancio è rappresentato dalla razionalizzazione e revisione dei domini tecnologici. Dal confronto con il partenariato emergono quali aree di interesse per lo sviluppo di programmi del prossimo triennio: ict, smart products & manufactoring, green chemistry, agrifood, energy & clean technologies, tessile, life science. Leggi il documento

Gli stanziamenti individuati sono fino a 5 milioni di euro per i nuovi soggetti gestori e fino a 50 milioni per i progetti realizzati in forma collaborativa dalle imprese e dagli organismi di ricerca che aderiscono ai Poli. La creazione di un “sistema Poli” dovrà costituire un’interfaccia il più possibile omogenea e coerente sia verso l’amministrazione regionale sia verso il sistema economico piemontese.

"Costruiamo la misura in fase transitoria, innanzitutto nella direzione di valorizzare i soggetti gestori che diano effettivamente servizi utili alle imprese - commenta l'assessore regionale alle Attività produttive, Giuseppina De Santis - Sarà necessaria un'evoluzione generale dei Poli e dei relativi progetti da sostenere, a cominciare dal fatto che bisogna investire su quelli di reale qualità secondo precisi standard internazionali, che garantiscano trasferimento tecnologico sul sistema piemontese, in modo da renderlo più maturo. E' un impegno, oltre che una scommessa, per misurarci sulle nostre capacità. A tutti è richiesto uno sforzo in questo senso”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.