Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

24/07/2015
Inizia il rilancio delle politiche giovanili.

Tre azioni concrete per iniziare la nuova stagione di rilancio delle politiche giovanili in Piemonte sono state annunciate dall'assessora regionale Monica Cerutti durante un convegno tenutosi il 20 luglio nel Centro Incontri della Regione a Torino: una nuova legge regionale che sostituisca quella del 1995, la ripartizione di 255.000 euro destinati ai piani locali giovani, l'accordo con l'Università di Torino per la realizzazione di un nuovo portale di Informagiovani, affidato al CSI Piemonte.

All'iniziativa sono intervenuti anche Luigi Bobba, sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Giacomo D'Arrigo, direttore dell'Agenzia Nazionale Giovani, e Daniele Valle, presidente della VI Commissione del Consiglio regionale. Guarda il video

"Il Piemonte ha una legge vecchia che risale al 1995, venti anni fa, e dovremmo ripensare alle politiche giovanili anche in relazione al fatto che c'è una ricchezza sul territorio rappresentata dai piani locali giovani che ormai debbono rivedere quelli che sono i propri obiettivi - ha dichiarato Cerutti - Le politiche giovanili possono dare strumenti che consentano ai giovani di essere attivi nella nostra società, grazie al lavoro, ma anche con la promozione dell'inclusione sociale e l'educazione alla legalità o alla cittadinanza attiva. Questa è una materia che deve essere trattata in modo trasversale e che deve coinvolgere tutti gli ambiti della nostra amministrazione".

L'assessora ha poi illustrato i principali punti di intervento dei quali si farà carico la Regione: definire una nuova legge sui giovani che promuova la cittadinanza attiva e la loro partecipazione alla vita economica e sociale del Piemonte, potenzi le opportunità di emancipazione dei giovani e sostenga la costruzione di percorsi di valorizzazione delle competenze e delle capacità (lavoro, impresa, diritto allo studio), consolidi le interazioni tra le istituzioni e la popolazione giovanile attraverso canali informativi innovativi, valorizzi la capacità progettuale di sviluppo di politiche pubbliche. Il nuovo disegno di legge verrà strutturato sulla base di consultazioni partecipate con i principali portatori di interesse e attori istituzionali/sociali del territorio.

È stato quindi siglato un nuovo accordo con l’Università di Torino che prevede lo sviluppo di un insieme organizzato di informazioni di qualità che siano da supporto alla rete Informagiovani; uno strumento di diffusione delle informazioni integrato a livello regionale; l'implementazione di un portale di informazione e orientamento utilizzando strumenti open source di mercato del quale verrà incaricato il CSI Piemonte. Infine, la Regione ha provveduto a un riparto dei 255.000 euro di fondi statali da destinare ai piani locali giovani.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.