Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

17/06/2015
Nascondevano 2 pistole semiautomatiche, arrestati dalla Polizia di Stato.

La Polizia di Stato, nel corso del regolare servizio di vigilanza stradale sulla A/21 Torino – Piacenza, nel pomeriggio del 7 giugno scorso, verso le ore 17,00, lungo la progressiva chilometrica 109 nord della medesima A/21, territorio del comune di Voghera (PV), ha sottoposto a controllo l’autovettura Citroen C5 con targa italiana.
A bordo della stessa sono stati identificati due soggetti, X.R., cittadino di nazionalità albanese, trentaduenne, residente a Cuneo e D.D.A., cittadino di nazionalità bulgara, ventottenne, senza fissa dimora.

Dal primo controllo, sono emersi indizi tali da far ritenere che i due potessero celare qualcosa e, comunque, la loro presenza in quel luogo appariva ingiustificata. Durante il controllo, inoltre, sono stati rilevati indizi di falsità in relazione ai documenti identificativi bulgari esibiti da D.D.A., che, di fatto, comunicava con X.R. in lingua albanese.
Si rendeva, quindi, necessaria la perquisizione del veicolo, da cui si rinveniva sotto il sedile anteriore destro un marsupio contenente due pistole semiautomatiche marca Tokarev TT33, Cal. 7,62, rifornite rispettivamente con caricatori con 6 e 7 munizioni ed un localizzatore GPS – GSM magnetico autoalimentato.

Gli accertamenti dattiloscopici hanno consentito di rilevare, a carico del sedicente D.D.A., svariati alias riconducibili ad identità albanesi gravate da indagini di Polizia.
I due soggetti sono stati, pertanto, arrestati per l’illegale possesso di n. 2 armi da fuoco clandestine.
A carico del sedicente D.D.A., sono emersi precedenti per il possesso di documenti identificativi falsi.
Dell’attività svolta è stato avvisato il P.M. competente della Procura della Repubblica di Pavia che ha disposto la traduzione degli arrestati presso la Casa Circondariale di Pavia, mentre le armi, il rilevatore satellitare, i documenti apocrifi e l’autovettura sono stati sottoposti a sequestro.

Le misure precautelari sono state convalidate dal G.I.P. del Tribunale di Pavia, il quale, contestualmente, ha applicato la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di D.D.A..








Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.