Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

10/03/2015
Riunione della Giunta regionale del 9 marzo.

Il riassetto del bilancio di previsione 2015 è stato il principale argomento affrontato dalla Giunta regionale nel corso della riunione tenutasi questa mattina e coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

Come ha illustrato al termine della seduta lo stesso presidente Chiamparino, al bilancio 2015 saranno apportate “riduzioni meditate e non lineari: il diritto allo studio e le politiche sociali subiranno il taglio minimo del 10%, il trasporto pubblico locale dovrà fare ancora sforzi di razionalizzazione in attesa delle gare, ma sono criticità non insostenibili”. Il vicepresidente Aldo Reschigna ha sottolineato che “uno degli obiettivi fondamentali è il pagamento di tutti i debiti del passato, soprattutto di quelli riferiti al 2011, 2012 e 2013, la cui presenza negli scorsi bilanci ha impedito di immettere liquidità nel sistema economico ed ha così contribuito ad accentuare i fattori di crisi. Inoltre, non è stata inserita nessuna cifra che non corrisponda al vero, in quanto entrate certe vuol dire certezza della spesa. D’altronde, per affrontare una fase così delicata ci voleva una forte assunzione di responsabilità”.

L’operazione, che passa ora all’esame del Consiglio regionale, prevede nel dettaglio: il pagamento di debiti commerciali e residui perenti che riguardano le opere pubbliche ed i trasporti (391 milioni), la cultura e il turismo (105,5 milioni), la competitività del sistema (224 milioni), la coesione sociale (79 milioni), l’ambiente (30,8 milioni) e l’agricoltura (12,2 milioni); rispetto all’anno scorso diminuzioni di 17 milioni del costo del personale e di 366.000 euro degli affitti delle sedi regionali, ed un aumento di 25 milioni dei trasferimenti alle Province per le funzioni delegate. La cultura ed il turismo potranno contare su 71,5 milioni, 15 dei quali serviranno per saldare debiti fuori bilancio a diverse associazioni culturali e per coprire i costi di alcune opere connesse alle Olimpiadi 2006, il trasporto locale su 518 milioni, le politiche sociali su 102 milioni, ai quali dovrebbero se ne dovrebbe aggiungere 58 di trasferimenti statali.

La Giunta ha inoltre approvato:

- su proposta del presidente Sergio Chiamparino, il Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari di competenza della Regione, delle aziende sanitarie ed ospedaliere, degli enti ed agenzie regionali o vigilati dalla Regione, che viene ora sottoposto all’esame del Consiglio regionale;

- su proposta dell’assessore Aldo Reschigna, i nuovi criteri per la concessione di deroghe ai requisiti di aggregazione degli enti locali;

- su proposta dell’assessore Francesco Balocco, lo schema di statuto dell’Agenzia della mobilità piemontese;

- su proposta dell’assessore Giuseppina De Santis, le modalità per incentivare i centri di consulenza tecnica già accreditati a sostenere i progetti di sviluppo e riqualificazione delle cooperative;

- su proposta dell’assessore Antonio Saitta, l’abolizione dell’obbligo di vidimazione del registro di disinfezione e del registro dei servizi giornalieri delle autoambulanze, in quanto prestazione a pagamento diffusamente percepita come inutile.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.