Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

12/02/2015
Casale M.to, approvata la Variante 23 al Piano Regolatore.

Durante il Consiglio comunale del 3 febbraio sono stati approvati l'aggiornamento dei criteri di programmazione commerciale (ai sensi della deliberazione di Consiglio Regionale numero 191-43016 del 20 novembre 2012) e la variante n. 23 del Piano Regolatore Generale Comunale.

Nella documentazione in fondo alla pagina è possibile scaricare la presentazione proiettata durante la seduta e il commento dell'Amministrazione comunale, di cui riportiamo, qui di seguito, uno stralcio:

Purtroppo informazioni distorte, forse in modo strumentalizzate, hanno creato preoccupazioni e proteste. Chiariamo la situazione in modo puntuale:
1) non è previsto alcun insediamento di centri commerciali
2) l'adeguamento del Piano commerciale alle ultime disposizioni normative regionali è stato deliberato per consentire di avviare alcuni recuperi funzionali ed edilizi di aree o edifici degradati, sottoutilizzati o con destinazioni d'uso non compatibili con il contesto residenziale circostante, nonché di adeguare le previsioni urbanistiche locali a interventi di limitata entità che non incidono sui criteri generali del Piano Regolatore. A questi criteri rispondono gli interventi previsti:

a) in via C.Massaia/Strada Valenza, dove un fabbricato produttivo abbandonato, con copertura ancora interamente in amianto da bonificare, potrà essere sostituito da una nuova struttura atta a contenere un edificio commerciale di circa 780 mq di vendita, in una zona della città in cui sono assenti esercizi di questo tipo.

b) in C.so Valentino 215 (Penny Market/Niao Mao) dove la proprietà, vista l'oggettiva difficoltà a realizzare un insediamento di tipo residenziale, per mancanza di domanda, chiede di poter estendere l'intervento commerciale già avviato e completarlo su un'area di circa 870 mq di terreno (che corrispondono a circa 350 mq di area vendita).

c) l'intervento sull'area dell'ex mercato ortofrutticolo e Piazza Venezia, che manterrà sostanzialmente la sua vocazione commerciale, prosegue una lunga serie di indagini già affrontate anche dalla Giunta Demezzi nel 2013. Questa previsione deve essere vista soprattutto come un'occasione imperdibile di intervenire su una parte di città oggi abbandonata, degradata, senza identità e tuttavia ai margini del Centro Storico, a due passi da via Lanza su cui da tempo si concentrano le promesse di riqualificazione da parte delle Amministrazioni succedutesi.

È chiaro che l'Amministrazione tutelerà le attività commerciali già presenti nelle aree interessate.

Quando si parla di cinque nuovi centri commerciali, quindi, non si dà una corretta informazione, soprattutto perché nel conto sono inseriti due interventi che non fanno neppure parte della Variante approvata martedì.

Per finire, vorremmo sottolineare come l'Amministrazione, nello stesso Consiglio comunale di martedì, ha approvato all'unanimità la riduzione degli oneri di urbanizzazione per le zone a rischio Idrogeologico di Classe III.

Tale riduzione è tesa a favorire interventi di ristrutturazione di edifici nella vasta area individuata come "a rischio idrogeologico" e che comprende oltre all'Area di Oltreponte, le frazioni di Casale Popolo e Terranova. Gli oneri saranno ridotti sino al 50% in questa vasta area.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.