Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

16/01/2015
Fondi Piemonte, dopo le assoluzioni avanti con il rilancio della Regione.

"Da questo momento in avanti abbiamo tutte la serenità necessaria per impegnarci ancora di più sull'importante lavoro di riordino e di rilancio della Regione": il presidente Sergio Chiamparino ha commentato così l'assoluzione decisa dal giudice dell'udienza preliminare di Torino “perché il fatto non costituisce reato” nei confronti degli imputati del processo-bis per la cosiddetta Rimborsopoli piemontese, tra cui figuravano il vicepresidente Aldo Reschigna e l'assessore Monica Cerutti.

"Sono state assolte - ha sottolineato Chiamparino - persone che ho sempre ritenuto essere oneste, dichiarandolo anche pubblicamente. Desidero ringraziare assessori e consiglieri che, nonostante il periodo di comprensibile travaglio personale, hanno continuato a lavorare nell'interesse delle istituzioni, ognuno secondo il proprio ruolo".

Il vicepresidente Reschigna ha riconosciuto che "c'era qualcosa di molto più importante in gioco che continuare a fare l'assessore, ossia riuscire a preservare l'immagine di persona che per 30 anni aveva svolto lavoro politico in modo onesto. E' stata un'esperienza difficile, che ho tentato di vivere con serenità - si limita ad aggiungere - Ringrazio innanzitutto il presidente Chiamparino".

Si dichiara contenta l'assessore Cerutti: “La nostra onestà e la nostra attenzione al denaro pubblico sono emerse ed è stato ribadito il nostro corretto operato. In caso di condanna, anche se non avrei accettato la sentenza, mi sarei dimessa.
E' stata ricnosciuta la mia onestà e l'attenzione che ho sempre avuto nella gestione delle risorse pubbliche. Da quando faccio politica ho sempre lavorato con
impegno per il bene della comunità e dei piemontesi. Non mi sono sottratta all'attività politica neppure in questi due anni - ha aggiunto - durante i quali ho dovuto affrontare anche momenti molto duri. Oggi solo lacrime di gioia.

Il nostro compito adesso è quello di
continuare a lavorare con serietà e puntualità sulle tematiche che ci competono. Ha ragione il presidente Chiamparino quando dice che adesso abbiamo la giusta serenità per impegnarci ancora di più nel trovare le strade da percorrere per garantire al Piemonte e ai piemontesi sviluppo e ripresa.

Ho sempre confidato nell'operato della magistratura. Il mio ringraziamento va anche ai tanti che non hanno mai perso la fiducia in me e che hanno ribadito in più occasioni il loro sostegno nel mio operato. Nel rispetto dei piemontesi che mi hanno concesso la loro fiducia decuplicherò le mie energie per difendere i diritti di tutte e di tutti".










Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.