Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

15/12/2014
Alessandria, campagna di sensibilizzazione contro i botti.

"Botti?. No. Grazie". E' una campagna di sensibilizzazione contro i botti, promossa dall'Assessore al Sistema Educativo Integrato e all'Welfare animale, Maria Teresa Gotta, che si appella all'inutile uso dei "botti di fine anno", a un'usanza assurda, per la pericolosità nonché per il fastidioso rumore.
"Ci appelliamo al senso di responsabilità individuale e collettiva, al senso civico invitando a vivere serenamente le imminenti festività natalizie, a festeggiarle evitando di utilizzare materiali che mettono a repentaglio la salute di persone e animali.

Un'attenzione nello specifico deve essere rivolta verso le categorie più deboli, ammalati, anziani, bambini, e verso gli animali. Sono difatti proprio i più piccoli che subiscono danni: secondo una stima sono circa 1/3 dei feriti e la percentuale più alta riguarda i maschi. Inoltre se gli incidenti negli adulti sono concentrati attorno alla mezzanotte, tra i bambini sono più frequenti il primo giorno del nuovo anno. Sono i petardi inesplosi i più pericolosi, i bambini sono inconsapevoli dei pericoli quando li raccolgono da terra con gravi rischi per la loro sicurezza, la salute e la vita. Inoltre i razzi, i petardi mettono in circolo polveri sottili concentrate che comportano un aumento di rischi e problemi alla salute per bambini, anziani e per chi soffre di patologie respiratorie.

Secondo una stima delle associazioni a difesa degli animali ogni anno nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio sono all'incirca 5000 gli animali, di cui 500 tra i cani, gatti e uccellini che perdono la vita. I botti per loro sono un vero incubo, li spaventano, li disorientano e scatenano in loro paure tali da suscitare comportamenti anomali e fughe.

Per questo invito la scuola, attraverso l'attività didattica e pedagogica e il rapporto diretto con le famiglie a sensibilizzare i loro giovani alunni sui rischi che comporta l'uso di questi materiali, a invitarli a non raccogliere oggetti per terra, a far prevenzione.
Tutti i botti sono pericolosi anche quelli legali, è l'uso improprio che li rende pericolosi, rinunciamo tutti ai botti e ai petardi che possono minare la nostra salute e quella dei nostri ammalati e dei nostri amati animali."







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.