Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

29/11/2014
Polizia di stato Controlli straordinari a Novi Ligure.

Nella serata di ieri, protrattasi per tutta la notte, la Polizia di Stato ha effettuato un servizio di controllo straordinario del territorio a Novi Ligure e nei dintorni della città, con l’impiego di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte di Torino, del personale della Divisione Anticrimine, della Squadra Amministrativa e della sezione Volanti dell’U.P.G.S.P. della Questura di Alessandria, nonché di tre pattuglie della Polizia Ferroviaria di Novi Ligure, con il Sostituto Commissario SERRATTO, responsabile del Posto Polfer di Novi, una pattuglia della Polizia Stradale di Alessandria, un’unità operativa della Polizia Municipale di Novi Ligure ed un’unità cinofila della Polizia Municipale di Alessandria.

Il servizio a largo raggio, coordinato dall’Ispettore Capo LAVURI, è stato disposto dal Questore di Alessandria Mario DELLA CIOPPA per dare un segnale forte della presenza della Polizia di Stato in provincia, nel quadro delle attività di prevenzione che lo stesso ha posto in essere, fin dal suo insediamento in città.
Così come nel territorio di Tortona, laddove analogo servizio è stato espletato appena 48 ore prima, anche a Novi Ligure, l’attività straordinaria di controllo del territorio volta alla prevenzione e/o repressione di fenomeni delittuosi, ha visto i suoi frutti, producendo i seguenti risultati: sono state identificate 102 persone, di cui 23 con pregiudizi di Polizia, controllati 12 veicoli, sette persone sottoposte agli arresti domiciliari e a detenzione domiciliare ed elevate due contravvenzioni al Codice della Strada.

Inoltre, la pattuglia di Polizia della Sezione Polfer, nel corso dei controlli mirati all’interno della stazione ferroviaria, ha denunciato, in stato di libertà, un cittadino di nazionalità marocchina, per ingresso e/o permanenza illegale sul territorio dello Stato, mentre gli agenti della Sezione di Polizia Stradale hanno denunciato un soggetto per ubriachezza. La squadra amministrativa, a seguito dei controlli effettuati a 6 esercizi pubblici, ha rilevato violazioni amministrative in uno di questi.
La presenza dell’unità cinofila, oltre a svolgere funzioni propriamente di polizia, ha riscosso l’apprezzamento della cittadinanza che, di buon grado, si è complimentata con il personale in servizio.

L’attività della Polizia di Stato è proseguita incessantemente anche su tutto il territorio della città di Alessandria, laddove, nel corso della notte, gli agenti della sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, anche per contrastare al massimo i reati predatori, quali furti e rapine, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di tre cittadini di origine marocchina, di cui due minori, con pregiudizi di Polizia, resisi responsabili del reato di furto aggravato in concorso. Erano le 02,15 di notte, allorquando un utente attento informava la Sala Operativa della presenza anomala di un gruppo di cittadini stranieri che si aggirava, con fare sospetto, in zona “pista vecchia”, girovagando tra le auto parcheggiate.

Immediatamente venivano allertate le Volanti che, tempestivamente si precipitavano sul posto indicato, mentre colui il quale aveva effettuato la segnalazione al “113”, con fare “poliziesco”, non perdeva d’occhio il gruppo, indicando, al contempo, agli agenti di Polizia della Sala Operativa, il percorso seguito dagli stranieri. Individuati e fermati dalla Volante, i tre uomini venivano sottoposti a perquisizione personale, risultata positiva, avendo rinvenuto in dosso agli stessi gli oggetti proventi del furto perpetrato poco prima sulle auto in sosta, nonché altri oggetti, nascosti in un cespuglio nelle immediate vicinanze, in via Medaglie D’Oro. Contemporaneamente, gli agenti verificavano che nella zona dalla quale giungevano gli stranieri, erano stati infranti i vetri di 6 autovetture, i cui proprietari, tutti contattati, recuperavano, quasi integralmente, gli oggetti rubatigli.

Lodevole, oltre che proficua la collaborazione di un cittadino, grazie alla cui segnalazione, la Polizia di Stato è potuta intervenire celermente, assicurando alla giustizia tre malfattori, traendoli in arresto. Nel rinnovare l’appello alla cittadinanza a non aver alcun timore nel digitare il “113” o il “112”, la Polizia di Stato ringrazia il cittadino che ha effettuato la segnalazione e la cittadinanza tutta, in un’ottica di collaborazione che vede il Poliziotto vicino alla gente e la gente fiduciosa dell’operato delle Forze dell’Ordine, il cui compito è quello di infondere sicurezza.










Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.