Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

13/10/2014
Maltempo, la situazione in Piemonte.

La sala operativa della Protezione civile rimane aperta fino alla sera di lunedì 13 ottobre per fronteggiare le situazioni di criticità provocate dalle intense precipitazioni che stanno interessando alcune zone del Piemonte.

L’allertamento emesso domenica dal Centro funzionale ha segnalato livelli di moderata criticità (codice 2) sulle zone del Toce e del Biellese, nel Piemonte settentrionale e sulla fascia appenninica alessandrina al confine con la Liguria.

Nella mattina di lunedì si sono verificati fenomeni di dissesto nell'Ovadese, nell'Alto Scrivia e sulle colline tortonesi, con allagamenti, strade chiuse e interruzione di servizi soprattutto ad Arquata Scrivia, Garbagna e Gavi. Lunedì mattina la situazione era critica anche a Novi Ligure, con i tre sottopassi allagati e moltissime strade in direzione Alessandria sommerse dall'acquam e nei cui ospedale è scattato il piano di emergenza. Su Gavi si è abbattuta lunedì mattina una bomba d'acqua: in sei ore sono caduti 380 millimetri di pioggia, con un picco di 92 mm in una sola ora. L'acquedotto di Tagliolo è danneggiato, Belforte è sott'acqua, fognature saltate e ponticelli crollati a Lerma, l'Orba è esondato a Capriata.

Forti piogge anche sul nord del Piemonte: oltre 110 millimetri caduti a Mergozzo e Cannobio, 80 in mattinata a Varallo Sesia.

L’assessore regionale alla Protezione civile, Alberto Valmaggia, presente lunedì nella sala operativa di corso Marche a Torino, ha dichiarato che “i dati pluviometrici parlano di 300-400 mm di pioggia caduta sul territorio alessandrino nel solo corso della mattinata. Sono stati interessati dal fenomeno di piena i bacini del Bormida, del Orba e del Curone, per cui esiste ancora un’allerta di tipo 2; pertanto di media criticità. Al momento le precipitazioni sono in attenuazione e a parte alcuni rovesci sul levante ligure, si prevede un miglioramento entro la serata. Grazie al sistema della Protezione civile regionale, già nella serata di ieri sera era stata data l’allerta sulle stesse aree colpite oggi. Sempre nella serata di ieri, è avvenuto in incontro nella sede della Prefettura di Alessandria, proprio a termine delle esercitazioni sul territorio che aprono alle celebrazioni del 20ennale dell’alluvione del 1994. Al momento sono stati impiegati sul territorio 600 uomini grazie ai quali, insieme allo stato d’allerta, si sono potuti evitare incidenti alle persone”.

Una Colonna mobile della Regione Piemonte, partita domenica pomeriggio da Alessandria, è arrivata a Montoggio, paese sulle alture alle spalle di Genova, nel versante del bacino dello Scrivia. Come richiesto dal Dipartimento della Protezione civile, si deve occupare della messa in sicurezza dell’abitato ed ha la base operativa nel limitrofo Comune di Casella, che offre maggiori alternative logistiche. Il contingente è composto da 77 uomini e 30 attrezzature, tra cui mezzi adatti ad interventi di pompaggio, sollevamento, arginatura, illuminazione e soccorso.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.