Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

17/07/2014
Città metropolitana: la Regione lavorerà con i Comuni.

La Regione Piemonte intende essere protagonista della riforma che porterà alla nascita della Città metropolitana di Torino, collaborando strettamente con i Comuni per stabilire quali funzioni delegare al nuovo organismo.

Ad annunciarlo è stato il vicepresidente della Regione e assessore regionale agli Enti locali, Aldo Reschigna, intervenendo il 15 luglio all'assemblea dei Comuni del futuro organismo: “In un Piemonte dalle forti esperienze associative - ha detto - la riforma Maccanti con la cancellazione delle Comunità montane ci ha consegnato una Regione più debole e frammentata. Ma nella transizione che ci attende in vista della costituzione della Città metropolitana di Torino o i Comuni riusciranno a tornare fortemente protagonisti oppure dovremo affrontare un iter molto difficile. La Regione intende lavorare insieme ai Comuni strettamente, senza limitarsi al ruolo del notaio, ma neppure assumendo una parte autoritaria. Per la costituzione delle Unioni non useremo il pallottoliere, bensì due criteri imprescindibili: l'omogeneità dei territori e le loro relazioni".

“Cercheremo in ogni modo - ha poi evidenziato Reschigna - di evitare che la Regione e la futura Città metropolitana si trovino a dover esercitare competenze spacchettate. Dovremo sottoporre a revisione critica l’esperienza del decentramento amministrativo del Piemonte. Insieme ai Comuni cercheremo di capire quali ulteriori competenze delegare alla Città metropolitana, facendo in modo che ciascun organismo possa gestire competenze il più possibile autonome”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.