Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

17/07/2014
Massimo impegno per il trasporto scolastico.

La Giunta regionale si sta facendo carico dell'emergenza del trasporto pubblico locale e l'assessore al Bilancio, Aldo Reschigna, è al lavoro per reperire risorse aggiuntive.

E' quanto puntualizza l'assessore ai Trasporti, Francesco Balocco: "Questi stanziamenti potrebbero non essere sufficienti per riportare la situazione al 2013, come veniva chiesto da più parti, ma rappresentano il massimo sforzo che l'amministrazione può garantire in questo momento. Da parte loro le aziende dei trasporti e i Comuni potranno contare su questa iniezione aggiuntiva di finanziamenti, ma dovranno accettare qualche sacrificio. L'importante è dare risposte agli studenti e alle famiglie e fornire certezze al più presto, per evitare di trovarsi alla ripresa dell'anno scolastico con una situazione insostenibile, ma anche per tamponare una condizione complessiva che rischia il collasso".

La soluzione a cui si sta lavorando è quella di una riorganizzazione per quadranti che riunisca in consorzi le varie aziende che oggi operano a livello locale. Questa ipotesi renderà possibili economie di scala che consentano una riduzione dei costi ed una gestione più efficiente del trasporto pubblico, che verrà affidato attraverso lo strumento della gara, per introdurre elementi di concorrenza nel quadro di regole certe e condizioni di servizio migliorative, portando benefici per gli utenti e per le casse della Regione.

Balocco aveva lanciato nei giorni scorsi l’allarme. “Se non reperiamo subito risorse aggiuntive, il Tpl è a rischio e non saremo in grado di garantire il servizio di trasporto scolastico ed in particolare il sabato, nelle province i cui gli istituti hanno optato per la settimana lunga, ma l'intero servizio rischia in alcune aree di subire drastiche riduzioni”. Fin dai primi giorni dal suo insediamento Balocco si è subito trovato ad affrontare il dossier del trasporto pubblico su gomma: con molte aziende in grave difficoltà finanziarie in seguito ai tagli operati dalla precedente amministrazione e i ricorsi in atto nei confronti della Regione (che hanno in parte rallentato lo sblocco dei 150 mln di Fondi Fas collegati al piano di rientro), avrebbe potuto non essere assicurato il servizio degli autobus per gli studenti, con effetti pesantissimi per le famiglie interessate. Si è quindi proceduto immediatamente a monitorare, tramite i provveditorati ed i comitati dei genitori, la situazione nelle varie province per avere un quadro di quali e quanti istituti avessero deciso di adottare la settimana corta e quanti invece proseguiranno con i sei giorni.

Contestualmente sono stati avviati i contatti e gli incontri con le amministrazioni locali e le varie aziende concessionarie del servizio per verificare le effettive necessità in termini economici, con l’obiettivo immediato di trovare una soluzione a questa emergenza ed in prospettiva di provvedere ad una radicale e profonda riorganizzazione dell’intero sistema su gomma. Il tema inoltre è stato affrontato in un incontro tra l’assessore Balocco e quello all’Istruzione, Gianna Pentenero. Il quadro emerso non è omogeneo, con particolare criticità segnalate in provincia di Cuneo, dove la maggioranza delle scuole saranno aperte il sabato, ed Asti, ma anche in altre realtà dove le scelte risultano più frammentate. Ad Alessandria la situazione risulta poi particolarmente grave, come emerso nell’incontro con il sindaco Rita Rossi e il presidente della Provincia, Paolo Filippi.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.