Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

07/04/2014
Il progetto Observo si presenta al Piemonte.

Dal 7 aprile al 14 aprile il settore Sicurezza e Polizia locale della Regione Piemonte terrà una serie di incontri sul territorio per presentare il progetto Observo.

“Poche realtà territoriali, anche al di fuori del nostro Paese - afferma l’assessore regionale alla Promozione della sicurezza, Riccardo Molinari - possono vantare oggi un sistema simile. Un sistema completamente aperto, ma assolutamente sicuro, di tipo open source. A regime la piattaforma sarà in grado di visualizzare tutte le videocamere presenti in Piemonte, non solo quelle che la Regione ha in qualche modo contribuito a realizzare, ma anche e soprattutto, ci auguriamo, quelle che appartengono ad altri enti ed ai privati che vorranno federarsi. I vantaggi sono molteplici - prosegue Molinari - perché la Regione non solo ha voluto un sistema a monte del processo, dove in prima persona può monitorare il panorama della videosorveglianza in Piemonte, ma ha contemporaneamente operato a valle, con l’attenzione rivolta verso i Comuni. La piattaforma è infatti in grado di gestire gli impianti già installati con una tecnologia che viene resa disponibile, in forma gratuita, a tutti gli enti che vorranno testarla e adottarla”.

Una delle ragioni che hanno spinto alla creazione di Observom in collaborazione con il consorzio CSP, è un utilizzo ed una diffusione nel modo opportuno potrebbe rafforzare significativamente la collaborazione tra gli enti e le forze dell’ordine, rendendo più facili e immediate operazioni che oggi la proliferazione dei sistemi non uniformi rende spesso lente e difficoltose.

“Dopo la positiva sperimentazione iniziale - conclude Molinari - la piattaforma si allargherà, grazie ai finanziamenti regionali, che nel 2014 in tema di sicurezza sono stati triplicati rispetto al 2013, ad altre decine di Comuni del Piemonte, che potranno avere in tal modo la possibilità sia di convertire, tramite un kit fornito dalla Regione, le loro vecchie telecamere ormai obsolete in un nuovo sistema digitale, sia di acquisire il nuovo software in grado di fornire tutte le funzionalità di videosorveglianza, senza costi supplementari di licenze”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.