Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

03/04/2014
Precisazioni sul riordino delle strutture residenziali psichiatriche.

L'assessore alla Sanità, Ugo Cavallera, risponde a chi accusa la Giunta di aver agito in fretta sul tema del disagio mentale: “Il riordino della residenzialità psichiatrica non deriva da un’autonoma iniziativa dell’assessorato, ma dall’accordo approvato a ottobre dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti locali sulla base di un documento Agenas valido a livello nazionale. Il Consiglio regionale ha deliberato il 23 dicembre il recepimento dell’accordo e ha dato mandato alla Giunta di adottare il nuovo modello residenziale, con conseguente parziale revisione di una sua delibera del 1997”.

“La Giunta - prosegue Cavallera - si è limitata a proporre, al momento, la regolamentazione dei gruppi appartamento, demandando a successivi atti la revisione complessiva di tutta la materia”.

La tipologia delle strutture residenziali psichiatriche viene distinta per il livello di intervento terapeutico-riabilitativo e per il livello di intensità assistenziale offerto secondo tre tipologie: SRP1, struttura residenziale psichiatrica per trattamenti terapeutico-riabilitativi a carattere intensivo; SRP2, struttura residenziale psichiatrica per trattamenti terapeutico riabilitativi a carattere estensivo; SRP3, struttura residenziale psichiatrica per interventi socio-riabilitativi, con differenti livelli di intensità assistenziale, articolata in tre sottotipologie, con personale socio-sanitario presente nelle 24 ore, nelle 12 ore o per fasce orarie.

A questo proposito, l'assessore precisa che “la tipologia SRP3, a differenza delle altre che sono a totale carico del servizio sanitario, in base all’accordo nazionale prevede una compartecipazione del paziente. Ma, proprio per evitare di gravare sui pazienti e sulle loro famiglie ed eventualmente sui Comuni e gli enti gestori nel caso di indigenti, in presenza di redditi medio-bassi l’onere sarà a carico dei servizi sociali della Regione. In sostanza, al di fuori dei casi dei redditi elevati, la Regione copre la quasi totalità degli interventi”.
Prima di adottare la delibera è stato avviato un ampio confronto con gli enti gestori delle strutture e con le associazioni dei famigliari dei malati sul contenuto della nuova regolamentazione, ed il provvedimento è attualmente sottoposto al parere della Conferenza Regione-Enti locali.

“Non vi è alcuna fuga in avanti né intempestività - conclude Cavallera - ma solo la volontà di contribuire a avviare un percorso che dovrà attuare le disposizioni emanate dal servizio sanitario nazionale a tutela dei pazienti e delle loro famiglie, con la previsione di modelli di intervento e di assistenza adeguate alle necessità dei soggetti psichiatrici”.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.