Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

29/03/2014
Alessandria, Polizia Stradale: maxi sequestro di oro.

L’ultimo fine settimana può ben dirsi “d’oro” per la Polizia Stradale di Alessandria: dopo quattro arresti, 10 kg di hashish e 50 chilogrammi di sigarette, ancora un maxisequestro di oro di provenienza illecita.

Nelle prime ore della serata di sabato scorso, una pattuglia della Polizia Stradale di Alessandria in servizio sulla A/21, nei pressi di Felizzano (AL), notava transitare un’autovettura Suzuki che procedeva con andatura incerta dovuta a cambiamenti di direzione, accelerazioni e frenate.

Tale condotta di guida non passava inosservata, pertanto, i due Poliziotti decidevano di procedere al controllo dell’autovettura.
Alla guida si trovava un 42enne residente a Milano, con al suo fianco la madre di 62 anni.

Mentre i pattuglianti procedevano al controllo, la passeggera, con un gesto fulmineo, lanciava dal finestrino, al di la del guard-rail di destra, due sacchetti in stoffa e la borsa della figlia.

Questa mossa non sfuggiva agli Agenti della Polstrada che subito verificavano il contenuto dei due sacchetti e della borsetta, rinvenendo un ingente quantitativo di monili e preziosi.

Scattava la perquisizione dell’autovettura che permetteva di rinvenire altri contenitori di preziosi e valuta statunitense per oltre $ 6.000.

Le due donne venivano accompagnate presso la Sottosezione autostradale, dove venivano perquisite da personale femminile, rinvenendo tra gli indumenti intimi un totale di circa € 6.000.

Le due donne non sapevano giustificare il possesso dei preziosi, comprendenti numerosi anelli, bracciali, collane ed orologi sia da donna che da uomo; anzi, molti di essi risultavano danneggiati e privi di pietre, verosimilmente pronti per essere fusi in lingotti.

Alcuni gioielli riportavano scritte, dediche ed incisioni estranee alle due e, quindi, da considerarsi sicuramente provento di furti e truffe.

Quanto sequestrato, quasi 8 chilogrammi di oro, è risultato avere un valore di oltre € 200.000,00.

Madre e figlia sono state denunciate in stato di libertà per il reato di ricettazione. Il sequestro è stato convalidato dall’A. G..

Le fotografie dei preziosi saranno pubblicate nell’apposita pagina del sito della Polizia di Stato, per essere riconosciuti dalle persone a cui sono stati sottratti.

Il Dirigente della Polstrada D.ssa Marina Listante ed il Capo di Gabinetto della Questura Dott. Francesco Di Piazza fanno appello alla collaborazione dei cittadini per identificare i proprietari dei valori in sequestro.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.