Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

20/03/2014
Incontro tra Regioni e Governo sulle riforme.

“Un incontro positivo. Sulle riforme costituzionali abbiamo dato una posizione unitaria come Regioni e contiamo che il Governo ne tenga conto in tempi molto brevi”: questo il commento rilasciato dal presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, al termine dell'incontro tra il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e la delegazione delle Regioni svoltosi il 20 marzo a Palazzo Chigi.

“La discussione rilevante - ha aggiunto Cota - sarà comunque sulla sanità: in Piemonte abbiamo fatto delle riforme importanti, siamo una Regione virtuosa e di questo se ne deve tenere conto, occorre che si valuti il comportamento delle singole Regioni”.

In un documento portato all’attenzione del Governo, la Conferenza delle Regioni sostiene che “è fondamentale affrontare in tempi rapidi il tema del patto di stabilità rivedendo i vincoli europei e nazionali, in modo da consentire l'attivazione di investimenti sui territori. In particolare, occorre escludere dal patto le spese per investimento finanziate senza debito e con risorse autonome, quelle relative agli investimenti strategici ovvero obbligati, quali quelli per la prevenzione del dissesto idrogeologico, e le risorse del cofinanziamento nazionale per la programmazione 2014-2020, comprese le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione e quelle gestite tramite il Piano di azione e coesione.

I presidenti ritengono che anche che vada rivisto il riparto tra le Regioni, superando definitivamente il criterio della spesa storica, e che per la programmazione dei fondi europei 2014-2020 occorra confermare l'impianto dell’accordo politico con il precedente Governo, concordare in caso di mancata spesa delle risorse modalità di intervento sostitutive delle diverse amministrazioni responsabili, definire al più presto chiari e mirati obiettivi strategici.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.