Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

08/02/2014
Accordo sulla ricerca tra Regione e CNR.

Consolidare il sistema piemontese della ricerca in ambito europeo, promuovendo la partecipazione di altri enti locali, imprese pubbliche e private, agenzie regionali e provinciali, enti e istituti di ricerca, Università e parti sociali è l’obiettivo dell’accordo sottoscritto il 5 febbraio tra Regione Piemonte e Cnr.

A siglare il documento i presidenti dei due enti, Roberto Cota e Luigi Nicolais, alla presenza dell'assessore regionale alla Ricerca, Agostino Ghiglia, dei rettori di Università e Politecnico di Torino, Gianmaria Ajani e Marco Gilli, e del prorettore dell’Università del Piemonte orientale, Fabio Gastaldi.

L’accordo, di durata quinquennale, punta a valorizzare le specializzazioni produttive e il capitale umano presenti sul territorio, accrescendo la capacità di attrazione del Piemonte e favorendone l’internazionalizzazione, e si concretizzerà nella formulazione congiunta di programmi di ricerca in armonia con la nuova programmazione europea 2014-2020 e con il programma Horizon 2020, oltre che interventi di informazione, formazione professionale ed alta formazione.

“Il Piemonte - ha affermato Cota - è la Regione che nel suo insieme, di pubblico e privato, investe di più in ricerca ed innovazione, e questa sinergia con il Cnr contribuirà a rafforzarne la competitività. La virtuosità nell’utilizzo dei fondi europei da parte della Regione e la specializzazione intelligente che già oggi è in grado di esprimere il nostro territorio sono due elementi che potranno senz’altro fare da volano a questo accordo”.

“Il Cnr - ha sottolineato Nicolais - utilizza la ricerca per dare una mano al Paese. L’importante è riuscire a creare la massa critica necessaria per poter competere in Europa. Oggi la ricerca dovrebbe essere alla base di qualsiasi politica industriale”.

I temi e le iniziative sui cui indirizzare la collaborazione verranno decisi da un comitato di indirizzo strategico, che ogni anno predisporrà una relazione.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.