Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

19/12/2013
Il Piemonte all’avanguardia sulle politiche del lavoro.

E’ stata dedicata alle politiche per il lavoro la seduta straordinaria che il Consiglio regionale ha effettuato il 17 dicembre su richiesta della Giunta.

In apertura il presidente Roberto Cota ha affermato che “al di là delle posizioni politiche e dei Governi che si sono succeduti, il Piemonte dal punto di vista delle politiche per il lavoro e della formazione professionale è all'avanguardia, non spreca risorse, spende bene i fondi comunitari europei e riesce a dare risposte in un momento di crisi così delicato”.

“Essendo un territorio industriale, il Piemonte soffre più di altre realtà una crisi che colpisce in particolare proprio il comparto industriale - ha proseguito Cota - Il tasso di disoccupazione è al 9,8%, contro l’8,6% dello scorso anno, e i disoccupati sono saliti dai 180.000 del 2012 ai 213.000 attuali. A fronte di questa situazione, abbiamo messo in campo un impegno straordinario sulla cassa integrazione e in particolare sulla cassa in deroga. La nostra preoccupazione, al di là delle politiche industriali che intendiamo affrontare nella prima seduta del Consiglio dopo la pausa natalizia, è stata finora quella di mettere in campo politiche attive per il lavoro, puntando anche molto sulla formazione professionale, e in alcuni casi le nostre misure hanno anticipato decisioni prese successivamente dal Governo nazionale”.

Ad entrare nel dettaglio delle misure già attuate e di quelle in fase di definizione è stata l’assessore al Lavoro, Claudia Porchietto, che ha utilizzato numerose slides :“Le nostre misure hanno garantito una pace sociale, che speriamo con il contributo del Governo centrale di poter continuare a mantenere. Centrale - ha sottolineato - è stato il cambio di approccio nei confronti della crisi: abbiamo cercato di aggredirla con formazione qualificata, politiche attive, un nuovo approccio tecnologico, il tentativo di non far chiudere le imprese. In particolare, dal 2012 con il bando di acquisizione delle aziende in crisi ne sono state salvate 11, recuperando 482 posti di lavoro. Emblematici sono stati al riguardo i casi della Abit e della Romi Sandretto. Dall’inizio del mandato, sono state 3.057 le trattative svolte, 5.335 le persone che hanno beneficiato dell’anticipo della cassa integrazione straordinaria, più di 15.000 i lavoratori disoccupati inseriti in programmi di ricollocazione, e 800 di questi sono già stati ricollocati”.

L’assessore ha poi ricordato che è stata ampliata la rete degli accreditamenti, creando sinergie fra agenzie per il lavoro private e centri per l’impiego pubblici e introducendo standard minimi e specifici di qualità, è stato potenziato con efficacia l’incontro della domanda e dell’offerta anche con eventi come IoLavoro (nell’ultima edizione ha dato un’occupazione a una persona su quattro)m sono inoltre stati sviluppati strumenti di sostegno per la creazione di impresa come gli sportelli Mip. Le misure anticrisi hanno attivato percorsi di formazione e lavoro in abbinamento all’ammortizzatore sociale e 60.937 disoccupati (98%) sono stati presi in carico, sono stati avviati tirocini come strumenti di inserimento e di reinserimento professionale. Per il futuro, l’assessorato intende proseguire il supporto per il rafforzamento delle competenze dei giovani e i processi di aggiornamento e di riqualificazione, potenziare la rete dei servizi per l’impiego, incrementare la partecipazione al lavoro e l’occupazione femminile.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.