Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

17/12/2013
Il piano pluriennale di efficienza della Regione.

Ammontano ad oltre 56 milioni di euro, di cui 35 già ottenuti migliorando i servizi offerti, i risparmi che produrrà fino al 2015 il piano di efficienza varato dalla Regione Piemonte.

Le azioni presentate il 16 dicembre dall’assessore al Personale e Organizzazione, Gian Luca Vignale, hanno due obiettivi principali: quantitativi, di riduzione e risparmio della spesa amministrativa e di personale, e qualitativi, ovvero di garanzia della qualità dei servizi e di migliore allocazione, riqualificazione e ricambio generazionale.

Per ottenere una stabile ed efficiente riduzione della spesa si ricorrerà a misure di internalizzazione dei servizi oggi affidati a terzi (bollo auto, pratiche di gestione dei bandi e della programmazione europea, per un risparmio complessivo di oltre 6,2 milioni di euro nel triennio 2013-2015).

Sono programmati anche interventi di riduzione della spesa amministrativa (digitalizzazione degli archivi, delocalizzazione dei magazzini, riduzione della fornitura della carta, spese di pulizia, diminuzione delle auto di servizio, trasferimento degli uffici dell’Agenzia Piemonte lavoro presso sedi regionali). Per quanto concerne il parco auto, l’amministrazione ha già rivisto il contratto attualmente in corso per il noleggio di autoveicoli, ridotto di 47 unità rispetto ai 207 iniziali, restituite nel maggio 2012, per un risparmio 272.000 euro. Proiettato sul 2013 produrrà, rispetto al 2011, una minor spesa del 30% circa, pari a 466.000 euro.

Il graduale incremento della spesa per il personale dal 2002 (circa 130 milioni) al 2010 (oltre 180 milioni) obbliga l’amministrazione ad intervenire anche su questa voce. Nel dettaglio, il piano prevede una riduzione di oltre 26 milioni in sei anni mediante l’introduzione di incentivi al pensionamento, all’utilizzo del part time e del telelavoro, nonché alla riduzione di due direzioni e del budget a disposizione degli uffici di comunicazione della Giunta.

Il piano comporta anche una revisione dei criteri di mobilità interna e delle alte professionalità e posizioni organizzative, in un’ottica di maggior efficienza e flessibilità, la valorizzazione delle professionalità esistenti, la distribuzione ai dipendenti di parte dei contributi integrativi per l’attività svolta nel raggiungimento dell’efficienza dell’ente.

“Gli alti livelli di spesa regionale raggiunti nel precedente quinquennio governativo e la progressiva riduzione dei trasferimenti regionali - ha puntualizzato Vignale - hanno posto il nostro ente di fronte ad un bivio: o contenere il trattamento economico dei dipendenti o utilizzare al meglio le risorse e programmare piani di efficienza. Questa amministrazione ha scelto la seconda via, e dal 2010 ad oggi ha attivato misure che porteranno risparmi stabili e daranno la possibilità di assumere nuova forza lavoro”.

“Questo piano - ha proseguito l’assessore - è la continuazione di un percorso già attivato dal 2010 e che oggi necessità di un’accelerazione, soprattutto a causa dei sempre più stringenti vincoli di finanza pubblica, della continua riduzione dei trasferimenti nazionali e della necessità di riportare il bilancio in pareggio. Oltre all’obiettivo economico, il vero valore aggiunto è la valorizzazione delle professionalità operanti e il riconoscimento economico del lavoro svolto secondo un principio di merito. Inoltre, dopo anni, finalmente si garantisce un progressivo ricambio generazionale dei dipendenti: grazie alle misure attuate la Regione non è stata solo in grado di stabilizzare tutti i precari, ma potrà anche aprire nuovi concorsi per oltre 80 posti a tempo indeterminato”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.