Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

12/11/2013
Continua il risanamento dei conti della Regione.

La Giunta regionale ha avviato l’11 novembre la discussione sulle ripartizioni di competenza per il bilancio di previsione 2014, che verrà approvato nelle prossime sedute, prima dell’invio alla I Commissione del Consiglio.

Il documento contabile mantiene l’impostazione di risanamento avviata, ma non può tenere ancora conto della nuova programmazione dei fondi europei, il cui sessennio partirà il prossimo anno. Nonostante la momentanea esclusione di tali risorse è comunque possibile già prevedere la copertura di tutti i servizi essenziali per i cittadini e le imprese piemontesi.

La cifra complessiva stimata è di 12 miliardi e 678 milioni (di cui oltre 11 miliardi e 100 di fondi regionali), in crescita rispetto al 2013 (circa 11,3 miliardi). Tra le voci più significative come sempre la sanità (8,3 miliardi), i trasporti (738 milioni), le attività produttive (234 milioni) e la cultura (107 milioni).

“La nostra politica di risanamento e ristrutturazione dei bilanci regionali - dichiara il presidente Roberto Cota - va avanti senza soluzione di continuità. Abbiamo saputo superare i tanti imprevisti e le molte difficoltà di questi mesi, arrivando oggi ad un bilancio decisamente soddisfacente, che si definirà nei dettagli nei prossimi giorni. Vorrei rimarcare che siamo anni luce distanti dai bilanci fatti dalla vecchia politica, basati su artifici e numeri di carta: questa è un’impostazione all’insegna della verità, della concretezza e della responsabilità, perché la politica non deve più permettersi di scaricare le proprie incapacità sulle future generazioni come è invece avvenuto nel recente passato“.

“Nonostante le difficoltà che si continuano a riscontrare relativamente ai tagli dei trasferimenti statali, resi ancora più decisi dalla prevista legge di stabilità - prosegue il vicepresidente e assessore al Bilancio, Gilberto Pichetto Fratin - abbiamo effettuato le prime analisi sul bilancio del prossimo anno basandoci esclusivamente su dati certi. Manca ancora la quota annuale di quei circa 4 miliardi della nuova programmazione europea 2014-2020, ma possiamo già dire di avere una distribuzione equilibrata, sulla base degli interessi della collettività. E’ un bilancio che non crea nuovo debito, che rispetta i piani di rientro su sanità e trasporti e che assorbe le passività pregresse. Ancora mancano alcuni fondi relativamente alle politiche sociali per via di una definizione in atto a livello nazionale, ma contiamo di recuperarli nel corso dell’iter di approvazione o, al massimo, in fase di assestamento”.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.