Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/10/2013
7.000 euro per i parenti delle vittime sul lavoro.

Sono state 38, per un ricavo totale di 7.000 euro a beneficio del Fondo di solidarietà per le vittime sul lavoro in Piemonte, le opere vendute durante Arte@Lavoro, l’asta benefica svoltasi il 21 ottobre nella sala Mostre della Regione.

All’evento hanno preso parte anche gli assessori regionali al Lavoro, Claudia Porchietto, e alla Cultura, Michele Coppola, che hanno sostituito in due occasioni il banditore ufficiale Paolo Turati.
L’asta è stata organizzata a conclusione della mostra collettiva Arte@Lavoro, curata da Angelo Mistrangelo, Osvaldo Moi e Salvatore Vitale.

Le opere vendute sono degli artisti Tino Aime, Daniela Bella, Giorgio Billia, Davide Binello, Alberto Bongini, Silvio Brunetto, Giustino Caposciutti, Riccardo Cordero, Fausto Ghiglia, Massimo Ghiotti, Giogia (Giovanna Giachetti), Domenico Gigli Coppola, Franco Giletta, Stefano Greco, Maria Halip, Katarzyna Jasiukiewicz, Pippo Leocata, Luciana Libralon, Adriana Lucà, Piera Luisolo, Adelma Mapelli, Guido Massucco, Osvaldo Moi, Roberta Montaruli, Alex Ognianoff, Pigi (Pierluigi Paviola), Francesco Perotto, Saro Puma, Umberto Sardi, Elia Schettino, Marilisa Serra, Nicola Sgobba, Greta Stella, Franco Tomatis, Giuliana Tucci, Ilaria Tumbarello, Ugo Venturini e Salvatore Vitale. C’era anche quella realizzata da Beatrice Naso, la piccola affetta da una rara malattia genetica: il quadro è stato acquistato dall’assessore Porchietto.

“Il bel risultato - commenta Coppola - conferma ancora una volta che lavoro e cultura sono alleati vincenti. Realizzare un’asta benefica per il Fondo di solidarietà vittime sul lavoro in Piemonte è stata fin da subito un’idea giusta su cui impegnarsi. Un tema che pochi giorni fa è salito purtroppo nuovamente alla ribalta, con l’infortunio mortale avvenuto a Porta Nuova. Un sentito ringraziamento sia ai partecipanti, che con la loro sensibilità hanno trasformato un’asta in una vera e concreta azione di solidarietà, sia agli artisti piemontesi che con la loro generosità hanno decretato il successo di questa iniziativa”.

Secondo Porchietto “ha vinto la solidarietà. C’è stato un gran successo di pubblico, lotti venduti per oltre il 60% e incassi rilevanti. Pur in un momento di crisi quale quello attuale, i piemontesi hanno risposto in modo importante sostenendo il Fondo per le vittime di incidenti sul lavoro. Un segnale di una terra sempre attenta ai temi sociali e all’arte, nel senso più alto del termine. Spero che la serata sia potuta servire anche per far comprendere come l’arte sia lavoro e il lavoro possa tramutarsi in opera d’autore”.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.