Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

15/10/2013
Patto di stabilità: nuovo riparto per oltre 77 milioni.

Deciso dalla Giunta regionale un nuovo riparto previsto dal Patto di stabilità verticale: vengono liberate risorse per gli enti locali piemontesi pari a 75 milioni di euro , di cui 48,4 ai Comuni e 26,5 alle Province. A questa somma si aggiungono altri 2.639.000 euro riferiti al riparto precedente, che portano il totale complessivo a 77,6 milioni.

Nel 2013, calcolando tutti e quattro i riparti effettuati, la Regione ha concesso a Comuni e Province ulteriori spazi di spesa per oltre 205 milioni di euro.

“A fronte delle mancate risposte del Governo centrale, ecco arrivare l’ennesimo intervento da parte del Governo regionale piemontese - dichiara il presidente Roberto Cota - Aspettando che si arrivi finalmente all’abolizione dell’assurda camicia di forza del patto di stabilità, la Regione agisce concretamente in aiuto dei nostri martoriati amministratori locali”.

“Sono interventi indispensabili - aggiunge il vicepresidente e assessore al Bilancio, Gilberto Pichetto Fratin - alla luce delle diffuse criticità legate al rispetto del patto da parte degli enti locali territoriali, principalmente quelli che hanno necessità di investire e che possono vantare una buona gestione delle proprie risorse. Il meccanismo premia i virtuosi e dà stimolo ad amministrare nel modo più consapevole ed efficace. Il nuovo plafond è interamente a carico del bilancio regionale, essendo esauriti gli incentivi erogati dallo Stato. Le risorse liberate permetteranno gli investimenti più urgenti, primi fra tutti quelli legati alle strutture scolastiche”.

Il quarto plafond viene infatti destinato prioritariamente a soddisfare le richieste per pagamenti relativi all’edilizia scolastica, per un importo di 35,8 milioni, ed all’adeguamento alla normativa antisismica, per 503.000 euro. Entro il 31 ottobre gli enti beneficiari di quote vincolate a questi due particolari settori potranno presentare alla Regione la richiesta motivata di svincolo degli spazi finanziari assegnati. S questo proposito l'assessore all'Istruzione, Alberto Cirio, evidenzia che “la Regione ha praticamente destinato metà delle risorse alla messa in sicurezza delle scuole per un semplice motivo: che ogni genitore ha diritto di sapere i propri figli al sicuro a scuola. Questa per noi è una priorità, e ci auguriamo che il Governo scelga di fare altrettanto".

Tra gli “enti sperimentatori”, quelli cioè che si avvalgono di un diverso sistema di calcolo, ulteriori 113mila euro vengono assegnati ad Alba con riferimento ai primi due riparti annuali. Infine, altre piccole modifiche relative alle tranche precedenti riguardano Baldichieri d'Asti (integrazione di 41.000 euro) e Armeno (integrazione di 71.000).









Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.