Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

09/10/2013
Il Dpefr 2014-16 individua lo scenario economico generale della Regione.

Dopo il risanamento si passa alle politiche di rilancio: il Documento di programmazione economica e finanziaria 2014/2016, che la Giunta ha approvato e trasmesso al Consiglio regionale per la discussione e il voto finale, individua le principali linee programmatiche e le priorità di azione in tema di finanza regionale.

“E' un documento strategico che delinea l’analisi aggiornata dello scenario economico generale e locale e le prospettive di medio periodo determinate dai principali indicatori socio-economici – commenta il vicepresidente ed assessore al Bilancio, Gilberto Pichetto Fratin - In un contesto economico ancora complicato e a fronte di un sistema di finanza pubblica caratterizzato da continue manovre e adeguamenti, la Regione ha saputo portare avanti un’operazione di riqualificazione della spesa pubblica che, passando attraverso i piani di rientro su sanità e trasporti, il contenimento dei costi e la riorganizzazione della macchina regionale, ha introdotto un serio programma di assorbimento del debito e di spending review. Adesso è tempo di programmare il futuro, utilizzando al meglio le risorse disponibili per la qualità dei servizi e per le politiche di rilancio economico”.

Il quadro previsionale delle entrate regionali è di circa 12 miliardi per il 2013 ed altrettanti per il 2014, tra tributi propri e trasferimenti dello Stato. Per il 2015 si attende ancora di conoscere il nuovo ciclo di programmazione europea, per cui non risultato ancora iscritti i dati relativi ai nuovi fondi, ma attualmente le entrate sono stimabili (senza considerare le risorse europee) in circa 10 miliardi e 300 milioni di euro.
Per quanto riguarda le previsioni di stanziamento 2014-2016, il benessere sanitario è ovviamente la voce più consistente (24,1 miliardi nel triennio), seguita dai trasporti (2,8 miliardi), dallo sviluppo economico (oltre 1 miliardo) e dall’ambiente e territorio (952 milioni). Tra i principali obiettivi individuati dal documento: la ridefinizione della struttura del sistema della rete sanitaria con un migliore utilizzo delle risorse, il miglioramento qualitativo del sistema industriale nel suo complesso, con relativo aumento dell'occupazione, e del panorama edilizio scolastico, l’incremento degli alloggi di edilizia sociale da destinare alle famiglie in disagio abitativo, la costruzione di una vera e propria industria turistica e culturale, gli interventi per rendere il Piemonte un motore di innovazione e imprenditorialità legata all’utilizzo delle tecnologie informatiche.

Nel Dpefr viene poi fatto riferimento alle manovre di risanamento dei conti regionali già realizzate: con l’assestamento al bilancio di previsione 2013 e al bilancio pluriennale 2013/2015 sono state individuate le modalità di copertura dell’intero disavanzo mediante l’iscrizione delle passività, sulla base di quanto richiesto in sede di giudizio di parifica da parte della Corte dei Conti, nel rendiconto generale 2012.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.