Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

06/09/2013
I tribunali di Alba e Pinerolo smaltiranno gli arretrati per due anni.

Il 5 settembre il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, ha firmato un decreto che sancisce che 8 tribunali, tra cui Alba e Pinerolo, potranno continuare a trattare per due anni i procedimenti civili pendenti per smaltire l'arretrato.

Un provvedimento che il presidente Roberto Cota, che il giorno prima aveva incontrato il ministro a Roma con i sindaci delle Langhe, ha così commentato: "Non vorrei che questa soluzione siauna toppa peggiore del buco, nella misura in cui serva solo a dare uno zuccherino prima del colpo di grazia. Come ho sempre detto sono contrario alla riforma delle circoscrizioni giudiziarie, anche perché i criteri utilizzati sono completamente sballati e penalizzano in modo inaccettabile il Nord. Nel caso specifico del decreto sono perplesso, anche perché all'incontro di ieri non ero da solo, ma erano presenti tanti amministratori locali che hanno potuto tutti ascoltare le parole del ministro".

Secondo Cota, "se l'intento è quello di ammettere in parte un errore che era stato fatto su alcuni tribunali, allora sarebbe stato più logico salvarli, punto e basta. Per quanto mi riguarda farò una battaglia senza quartiere al fianco degli amministratori locali per difendere queste importanti realtà del territorio. Anche perché, se i governi cambiano, da qui bisogna ripartire".







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.