Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

29/07/2013
Incontro con i direttori delle aziende sanitarie.

La necessità di fare squadra per completare l’attuazione della riforma sanitaria è stata al centro dell’incontro che il presidente Roberto Cota e l’assessore alla Sanità, Ugo Cavallera, hanno avuto il 29 luglio in Regione con i direttori generali delle aziende sanitarie e con gli amministratori delle Federazioni sovrazonali.

“I dati complessivi sono buoni, il ritiro della diffida del Governo è un fatto positivo, che indica come si stia lavorando bene e ottenendo risultati concreti - ha affermato Cota - Stiamo portando la sanità piemontese verso l'efficienza e la modernità. La sfida è di carattere culturale, far comprendere ai cittadini la validità della riforma e sostenerla nella sua applicazione. Siamo contro i tagli lineari, e chiediamo ai direttori di indicarci le necessità e le esigenze in modo da poter programmare gli interventi in coerenza con gli obiettivi generali. Quella piemontese è una sanità di livello: dobbiamo esserne consapevoli e orgogliosi”.

Concetti ribaditi da Cavallera: “In questi primi mesi di mandato ho lavorato per mettere in sicurezza i conti, evitare il default e il commissariamento. Obiettivi centrati: ora dobbiamo attuare in pieno la riforma. Abbiamo continuato il dialogo e il confronto con le organizzazioni sindacali, con i medici, con le istituzioni del territorio, i comitati e le molteplici associazioni rappresentative degli interessi dei cittadini. Anche dal punto di vista del contenzioso giudiziario-amministrativo, abbiamo avuto di recente riscontri che ci confortano”.

L'assessore ha poi ricordato che “entro agosto verrà presentato un disegno di legge che regolamenterà il superamento delle federazioni, in modo da essere adempienti rispetto alle indicazioni che provengono dal tavolo di verifica interministeriale. In tempi rapidi verrà definita la questione degli interventi a valenza socio-sanitaria dell’assistenza, anch’essa al centro delle attenzioni del tavolo di verifica.”

Il direttore regionale della Sanità, Sergio Morgagni, ha illustrato in sintesi lo stato di attuazione dei programmi operativi e ribadito gli obiettivi finanziari e di gestione della sanità che i direttori generali delle aziende sanitarie sono tenuti a conseguire.








Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.