Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

03/07/2013
Province, il Piemonte non si fa dettare l’agenda da Roma.

Il punto sulla situazione delle Province è stato il tema dell’incontro che si è svolto il 1° luglio in Regione tra l’assessore agli Enti locali, Riccardo Molinari, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali della funzione pubblica ed i rappresentanti delle Province.

“In un quadro di incertezza causato dalla confusionale produzione normativa del Governo e in attesa del risultato della sentenza della Corte costituzionale, la nostra idea - ha annunciato Molinari - è di avviare un tavolo permanente con le sigle sindacali e con le Province, con l’obiettivo di valutare le proposte e le diverse ipotesi di riordino sia delle funzioni che la Regione delega ad esse sia di ricollocamento del personale, tra la Regione ed eventualmente le nuove forme associative obbligatorie che stanno nascendo sul territorio fra i Comuni”.

“A fronte dell’indeterminatezza delle posizioni assunte dai diversi Governi negli ultimi anni non solo sul futuro delle Province ma anche sulla riorganizzazione delle funzioni e sul futuro dei dipendenti - ha concluso Molinari - la Regione intende prepararsi in anticipo rispetto alle decisioni prese a livello centrale, cercando di impostare per tempo un dialogo con i soggetti coinvolti. Il Governo piemontese non ha infatti intenzione di farsi dettare l’agenda da Roma su materie così importanti”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.