Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

19/06/2013
Assorbimento graduale del disavanzo 2007 della sanità.

Il presidente Roberto Cota ed il vicepresidente e assessore al Bilancio, Gilberto Pichetto, hanno incontrato il 18 giugno a Roma il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, ed i massimi vertici del dicastero per discutere la necessità di spalmare su due anni il disavanzo di 865 milioni di euro della sanità risalente al 2007 (Giunta Bresso). Il ministro Saccomanni si è impegnato a trovare una soluzione.

Durante l’incontro Cota ha ribadito l’assoluta impossibilità di caricare sul bilancio regionale 2013 la totalità del disavanzo, in quanto ciò comporterebbe “ulteriori tagli non sopportabili sulle politiche sociali, sui trasporti e sugli interventi a favore delle classi più deboli. Sarebbe altrettanto devastante l'utilizzo della leva fiscale con Irpef ed Irap quasi al massimo. La società piemontese non reggerebbe questo intervento. La soluzione prospettata, e che non richiede alcun aiuto economico al Governo nazionale, permette invece un assorbimento più graduale”.

Per quanto riguarda il periodo di cui il disavanzo è stato prodotto, il vicepresidente Pichetto ha fatto presente che "i numeri non sono opinabili ed esprimono chiaramente quali siano le responsabilità. Di fronte a questi dati eloquenti della Ragioneria generale dello Stato, che si è deciso di divulgare nella maniera più trasparente possibile dopo averli anche discussi con il ministro Saccomanni, ognuno potrà trarne le sue conseguenze. Mi permetto di dire che in molti dovrebbero avere quantomeno il buon senso di tacere, e basta leggere questi numeri ufficiali per rendersene conto. Sono dati che esprimono al meglio la questione molto più efficacemente di qualsiasi ragionamento".








Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.