Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

15/06/2013
Gli assegni di studio si richiedono solo on line.

Novità per le famiglie che usufruiscono degli assegni di studio per i figli: da quest’anno la richiesta si può fare soltanto on line: per richiedere il contributo per le spese sostenute per l’iscrizione e la frequenza, i trasporti, le attività integrative e l’acquisto di libri di testo relativi agli studenti, riservato a chi risiede in Piemonte ed ha un reddito di famiglia che deve rientrare nel limite Isee di 40.000 euro, occorre seguire una semplice procedura:

- registrarsi su www.piemontefacile.it, indispensabile per ottenere le credenziali e presentare la domanda (nel sito è disponibile anche un simulatore, utile per calcolare l’entità del contributo che si può ottenere);

- dal 15 luglio verificare se si è ricevuto a casa il codice Pin necessario per compilare la domanda, e conservarlo con cura (in caso contrario bisognerà recarsi in uno dei punti accreditati, come scuola, Comune, Urp della Regione Piemonte, il cui elenco sarà disponibile da tale data su www.piemontefacile.it/assegnistudio);

- dal 16 settembre al 15 ottobre completare il modulo di richiesta di contributo (in caso di difficoltà ci si potrà avvalere di un tutorial on line).

Guarda il video

Sulle richieste pervenute la Regione effettuerà la verifica dei dati, con particolare attenzione all’Isee. Chi non dispone di un computer potrà rivolgersi ad uno dei punti accreditati. Per qualsiasi dubbio si può contattare il numero verde 800.333.444 o scrivere ad assegnistudio2013@regione.piemonte.it

L’assessore all’Istruzione, Alberto Cirio, ci tiene a mettere in evidenza che “nonostante le difficoltà di bilancio, la Regione sta facendo tutto lo sforzo possibile per mantenere gli standard di un sistema scolastico che ci viene riconosciuto tra i migliori d’Europa. Nei mesi scorsi abbiamo avviato un Piano straordinario da 50 milioni per mettere in sicurezza le nostre scuole e lo abbiamo fatto con fondi esclusivamente regionali. Anche per gli assegni di studio, lo ripeto, nonostante le difficoltà di liquidità che affrontiamo in questo momento, abbiamo garantito 19 milioni sul bilancio 2013. Sappiamo che non sono momenti semplici per le famiglie, e proprio per questo la nostra attenzione è più che mai forte. La nuova modalità di presentazione delle domande punta proprio a velocizzare le procedure, con l’obiettivo entro il 2014 di essere pronti a erogare i contributi già per l’anno scolastico in corso”.

Gian Luca Vignale, assessore all’Innovazione e modernizzazione della Pubblica amministrazione, sottolinea che “la messa on line delle richieste è il proseguimento del percorso concreto di digitalizzazione dei servizi avviato dalla Regione con la realizzazione del sito Piemontefacile.it, fondato sulla condivisione e l’interazione immediata tra la pubblica amministrazione e i cittadini. Attraverso la digitalizzazione delle richieste dei contributi scolastici la Regione dimostra di sapere rispondere alle esigenze quotidiane delle famiglie, permettendo loro di richiedere servizi o contributi a cui hanno diritto comodamente da casa, senza dover perdere tempo prezioso. La Regione, in vista della nuova programmazione 2014-2020 e nel percorso verso la costruzione della Digital Agenda piemontese, ha riconosciuto nella scuola uno dei settori chiave intorno ai quali sviluppare le azioni sulla diffusione di servizi digitali offerti dalla PA a cittadini e imprese. Crediamo fortemente in questi interventi perché, oltre a modernizzare, sburocratizzare e rendere più semplice la macchina amministrativa, servono anche ad incentivare una maggior collaborazione ed unione delle forze tra amministrazioni locali, razionalizzando le spese e gestendo al meglio il denaro”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.