Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/05/2013
Il Piemonte tra le prime Regioni per innovazione e agenda digitale.

“E' importante anche rendere il governo del territorio sempre più digitale, aperto e accessibile a vantaggio di cittadini e imprese. Più insistiamo sui processi innovativi della Pubblica amministrazione, più ne miglioriamo il grado di efficienza e trasparenza, contribuendo a creare un rapporto virtuoso con i cittadini”: è quanto ha dichiarato l’assessore regionale all’Innovazione, Agostino Ghiglia, partecipando il 22 maggio alla presentazione del Rapporto 2012 dell’Osservatorio ICT, messo a punto da Regione Piemonte e Ires in collaborazione con CSI-Piemonte, CSP e Torino Wireless.

“Il Piemonte ha accelerato molto il percorso di innovazione e sviluppo delle nuove tecnologie - ha proseguito Ghiglia - Purtroppo ad essere indietro nel contesto europeo è l’Italia. Serve un salto culturale, tutti dobbiamo prendere coscienza del fatto che investire in innovazione significa investire sul futuro, significa lavoro per le imprese e occupazione”.

Il Rapporto prende spunto dai principi alla base della Digital Agenda Europea per esplorare il ruolo delle ICT nei processi di trasformazione del sistema piemontese. A livello nazionale il Piemonte è tra le prime regioni sia rispetto agli indicatori strutturali dell’innovazione tecnologica, sia rispetto agli indici dell’Agenda digitale, che lo collocano in ottava posizione. Tra i dati più significativi, rileva che nel 2011 il 55% dei cittadini piemontesi con più di 6 anni usava Internet (52% in Italia), il 34% accedeva alla rete giornalmente (31% in Italia), il 50% almeno una volta alla settimana (per l’Italia il 48%). Tra il 2010 e il 2011, la vendita on line di merci e servizi e le videochiamate sono fra gli usi di Internet che in Piemonte sono cresciuti di più (rispettivamente +48% e + 25%). L’analisi dell’offerta dei servizi on line attraverso i siti istituzionali e della programmazione degli enti locali rispetto all’informatizzazione evidenziano un’evoluzione positiva, sostanzialmente legata all’adeguamento della Pubblica amministrazione locale alle prescrizioni normative.

Infine, il Rapporto affronta la diffusione delle nuove tecnologie nelle scuole, a partire dalle grandi iniziative avviate da diversi anni in Piemonte per l’infrastrutturazione di rete fino al recente bando per la Scuola digitale, a seguito dell’accordo firmato nel settembre 2012 con il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca.









Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.