Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

09/04/2013
Piemonte, Lombardia e Veneto sbloccano pagamenti per 250 milioni.

Piemonte, Lombardia e Veneto si mobilitano congiuntamente a sostegno degli enti locali e del sistema industriale applicando il “Patto di stabilità regionale verticale incentivato”, che sblocca pagamenti per un totale di 250 milioni di euro e rappresenta quindi una risposta importante e soprattutto concreta per il rilancio dell’economia del Nord.

Il presidente Roberto Cota precisa che la delibera approvata l’8 aprile dalla Giunta regionale “permette di allentare le maglie del Patto di stabilità, che soprattutto in questo periodo di crisi sta penalizzando particolarmente i nostri territori e il nostro sistema produttivo. E’ significativo che questo provvedimento veda accomunate Piemonte, Lombardia e Veneto, in un’ottica macroregionale ormai sempre più evidente e concreta”.

La delibera, che dà applicazione al “Patto di stabilità regionale verticale incentivato” per il 2013, sulla base dell’'accordo definito in Conferenza Stato-Regioni l’8 febbraio scorso, mobilita a livello macroregionale circa 250 milioni di euro a favore delle imprese per il pagamento dei residui passivi degli enti locali per spese d'investimento. Al Piemonte spetteranno oltre 65 milioni di euro.

“Tra Piemonte, Lombardia e Veneto - osserva Cota - si riscontrano analogie di sistema e di standard economico-sociali, nonché di qualità nel livello delle prestazioni di servizi. La nostra finalità è quella di mettere a fattor comune le migliori pratiche e le esperienze più significative, così da ottenere un effetto moltiplicatore sull'economia reale dei rispettivi territori e favorire percorsi di integrazione amministrativa. Di fronte alle giuste richieste di enti locali, imprese e lavoratori sulla necessità di un intervento teso ad allentare i vincoli del Patto, questa delibera rappresenta una risposta importante e soprattutto concreta che ci consente di intervenire subito su una questione cruciale”.

“La Regione Piemonte - ricorda il presidente - ha promosso in questi anni come esperienza pilota la territorializzazione del Patto di stabilità interno, attraverso lo strumento del Patto regionale verticale e orizzontale. Con questo strumento ha messo a disposizione degli enti locali spazi finanziari per oltre 725 milioni, che hanno consentito ai beneficiari di ridurre l'ingente massa di residui passivi in conto capitale, e soprattutto di pagare debiti pregressi nei confronti dei fornitori in relazione a investimenti”.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.