Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

15/03/2013
In migliaia a Io Lavoro, 13.000 gli iscritti.

Sono 13.000 i giovani e meno giovani che si sono iscritti on line ai colloqui di Io Lavoro, in programma fino a sabato 16 marzo nella nuova sede dello Juventus Stadium. La casa del club bianconero è così diventata la sede dell'iniziativa promossa dalla Regione, finanziata dal Fondo sociale europeo ed organizzata dall'Agenzia Piemonte Lavoro per fare incontrare la domanda e l'offerta di occupazione.

Le 99 aziende e franchisor presenti propongono 10.000 opportunità in Italia ed all'estero nei settori turistico-alberghiero, ristorazione, sport e benessere, commercio, grande distribuzione organizzata, agroalimentare, Ict e digital. "Nelle scorse edizioni Il 25% dei partecipanti ha trovato lavoro grazie agli incontri avuti a questa manifestazione - sottolineato l’assessore regionale al Lavoro, Claudia Porchietto - Vogliamo offrire servizi sempre più efficaci alle imprese ed alle persone in cerca di lavoro ed ampliare la gamma dei settori in funzione delle reali opportunità di mercato”.

Tra le novità, l'avvio della collaborazione con Slow Food e l'Università di Scienze gastronomiche: "La crisi sta producendo un cambio epocale - annota Porchietto - E ci dice anche che bisogna rivitalizzare quella gran parte dell'artigianato alimentare che l'Italia, con poca visione, ha abbandonato: è un atout importante per la nostra economia".

E dei mestieri legati alla terra ne hanno parlato Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, e l’assessore Porchietto. “C'é tutto un mondo da riscoprire per rilanciare l'economia reale e ricreare posti di lavoro persi: l'agro-alimentare e i vecchi mestieri artigiani legati ai prodotti delle terra - ha detto Petrini nel corso dell’incontro dedicato alle opportunità di sviluppo per l’occupazione nel settore agroalimentare - La situazione di crisi che il nostro Paese vive spinge i giovani verso la necessità di mettersi in gioco per forza. Il ritorno alla terra e al cibo è un’opportunità che sta recuperando valore e dignità, tenendo presente che l'economia che ruota attorno al cibo ha maturato negli anni un approccio complesso e multidisciplinare”.

"Dall'attuale crisi economica il Piemonte e l'Italia usciranno solo se sapranno lavorare a 360° sullo sviluppo di tutti i comparti produttivi, nessuno escluso. Proprio da questa convinzione nasce l'idea della partnership tra Io Lavoro e Slow Food - ha aggiunto l’assessore - Un modo per superare l'ossessione che colpisce la provincia di Torino nel parlare, in modo quasi monotematico, della crisi dell'auto e dell'industria pesante. Una discussione assolutamente importante, ma che rischia di porre in secondo piano tutti quei settori che ci stanno attorno e che possono offrire risposte concrete alla ricerca di lavoro dei nostri ragazzi. Uno fra tutti quello dell’agroalimentare che solo nel 2011 ha avviato al lavoro oltre 45.000 persone tramite un indotto di filiera di oltre 6.000 aziende”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.