Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

11/03/2013
Lo spettacolo della natura è al Museo di Scienze naturali.

“Lo spettacolo della natura. Storie di scienza e di mondi da conservare” è la nuova esposizione permanente situata negli spazi della crociera inferiore del Museo regionale di Scienze naturali di Torino.

Il percorso espositivo si sviluppa su una superficie di circa 2.000 metri quadrati articolata in tre macro-aree: “La diversità della natura”, sorta di moderna Wunderkammer attraversata da un imponente nastro rosso, elemento scenografico e strutturale che accoglie rari reperti del museo, e che presenta una collezione di minerali ed una piccola foresta di tronchi di sughero, di palma, di fusti legnosi di bambù dorato, e ancora fiori, foglie e rami come in un grande stupefacente erbario e uno spazio dove convivono pacificamente l’inoffensiva testuggine e il lupo, insidiosi rettili, l’alce e la tigre; “Adattamenti ed evoluzione”, composta da due sezioni che ci fanno scoprire i meccanismi che danno origine alla diversità della vita con un posto d’onore per Charles Darwin, con le copie dei suoi scritti tradotti dal naturalista piemontese Michele Lessona, e le ricerche dei grandi scienziati che hanno reso possibili le più grandi scoperte del XX secolo; “Le foreste del Madagascar”, dove si esplorano le relazioni tra gli organismi viventi e l’ambiente nella foresta pluviale dell’isola africana grazie a rari reperti museali, exhibit interattivi e multimediali, ricostruzioni scenografiche di ambienti.
L’ideazione e la direzione del progetto scientifico sono state svolte da Giorgio Celli, il noto etologo, scrittore e divulgatore scientifico italiano scomparso nel giugno del 2011. Le sue idee e indicazioni sono state sviluppate da un team di progettisti esperti in museografia e museologia, supportato dal personale tecnico e scientifico del Museo e da collaboratori esterni. Guarda il video

Il nuovo allestimento permanente è aperto al pubblico con obbligo di prenotazione, successivamente seguirà l’apertura libera. Le prenotazioni vengono raccolte dalla sezione didattica che organizza le visite guidate per gruppi.

L’assessore regionale alla Cultura, Michele Coppola, rileva che “il nuovo allestimento è l'inizio di una nuova fase per un museo che in questi anni ha saputo affermarsi come uno dei poli scientifici-culturali più noti in Italia e come luogo sempre più frequentato da visitatori e studenti grazie alla sua capacità di offrire contenuti ed eventi unici. E' importante investire in cultura e soprattutto nella cultura scientifica, occorre rafforzare la vocazione dei giovani verso le materie scientifiche. L'inaugurazione ha una dedica speciale per la Città della Scienza di Napoli, che è stato uno dei partner della squadra che ha lavorato alla realizzazione di questo progetto".










Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.