Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

01/03/2013
Si lavora per rilanciare le energie rinnovabili.

La Regione sta attuando una semplificazione normativa per il rilancio delle energie rinnovabili, comparto importante dell'economia piemontese.

A ricordarlo è stato l'assessore all'Ambiente, Roberto Ravello, aprendo il 28 febbraio a Rivoli l'incontro annuale dell'Aper (Associazione produttori energia rinnovabile), dedicato all’idroelettrico.

"Considerando le ricadute sul piano occupazionale - ha detto Ravello - sono convinto che si debbano superare logiche puramente speculative o eccessivamente conservative, trovando la giusta sintesi tra interessi diversi. E' necessario bilanciare le giuste esigenze di un comparto produttivo che nel solo Piemonte conta 621 impianti, con gli obiettivi legati alla qualità dei corpi idrici che la Comunità Europea ci impone".

"La Regione - ha aggiunto l’assessore - sta cercando di delineare un contesto definito, che dia risposte chiare. Con la revisione della disciplina delle concessioni di derivazione di acqua pubblica è partito lo snellimento burocratico. Daremo risposte in tempi certi, 150 giorni, per evitare che alle 267 istanze idroelettriche attualmente pendenti se ne aggiungano altre”.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.