Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

22/02/2013
Le decisioni della Giunta regionale del 21 febbraio.

Servizi socio-sanitari, biglietto ferroviario dell’area urbana torinese, esonerati, regolamenti per l’edilizia sociale e il demanio forestale sono i principali argomenti esaminati il 21 febbraio dalla Giunta regionale. La riunione è stata coordinata dal presidente.

Servizi socio-sanitari. Come proposto dall’assessore alla Sanità, per la gestione delle strutture residenziali di proprietà delle aziende sanitarie locali si promuove l’esternalizzazione dei servizi socio-sanitari secondo lo strumento del contracting-out, ovvero l’affidamento mediante gara pubblica a soggetti privati o del terzo settore della fornitura e gestione del servizio, mentre la funzione istituzionale di erogazione dell’assistenza rimane all’azienda sanitaria. A tale scopo sono state definite linee di indirizzo, vincolanti e basate sui criteri di efficacia ed efficienza, che devono portare le Asl alla predisposizione di un progetto che evidenzi le risorse liberate in conseguenza della gestione interamente a carico dell’ente concessionario, nonché le modalità di reimpiego di queste risorse in progetti specifici per il miglioramento quali-quantitativo dell’assistenza territoriale, l’incremento delle cure domiciliari, l’operatività del Punto unico di accesso e del nucleo distrettuale di continuità delle cure. La decisione rappresenta un applicazione del Piano socio-sanitario regionale, che individua le imprese del terzo settore come soggetti erogatori di prestazioni per lo sviluppo delle attività nell’area della cronicità.

Biglietto ferroviario per l’area urbana torinese. Su proposta dell’assessore ai Trasporti viene istituito il biglietto ferroviario dell’area urbana di Torino, che permetterà di effettuare un viaggio in seconda classe sui treni di Trenitalia (Servizio ferroviario metropolitano, regionali e regionali veloci) e GTT che collegano le stazioni di Lingotto, Porta Nuova, Porta Susa, Rebaudengo Fossata e Stura. Il biglietto costerà 1,50 euro e sarà valido un’ora.

Sostegno agli esonerati. Come proposto dall’assessore al Legale, la Regione sosterrà avanti il Tar del Piemonte il ricorso presentato da 45 cosiddetti esonerati, ovvero ex dipendenti dell’ente e delle aziende sanitarie che intendono avvalersi contro il Ministero del Lavoro per ottenere l’accesso e la decorrenza del trattamento pensionistico secondo la normativa precedente al “decreto Salva-Italia”. I ricorrenti hanno a suo tempo usufruito di un beneficio previsto per il personale delle amministrazioni dello Stato ed esteso ai dipendenti regionali da alcune leggi di diverse Regioni, tra cui il Piemonte.

Edilizia sociale. Un regolamento proposto dall’assessore all’Urbanistica stabilisce le procedure, le modalità ed i tempi per l’esame e l’attuazione dei programmi di edilizia sociale realizzati dall’Agenzia territoriali per la casa e dai Comuni. In particolare, disciplina la realizzazione dei progetti per l’incremento ed il mantenimento degli alloggi da assegnare in affitto.

Regolamenti forestali. Un regolamento presentato dall’assessore all’Agricoltura fissa le disposizioni per il rilascio delle concessioni per l’utilizzo di beni appartenenti al demanio forestale per finalità agricole, produttive, sportive e ricreative; una seconda delibera degli assessori all’Agricoltura e ai Parchi modifica il regolamento forestale n.8/2011 per quanto concerne gli interventi selvicolturali nei siti della rete Natura 2000, nelle aree protette e nei boschi da seme iscritti nel registro regionale dei materiali di base.

Nitrati. Su proposta degli assessori all’Ambiente e all’Agricoltura sono state riconfermate le zone vulnerabili ai nitrati di origine agricola ed è stata espressa la necessità di proseguire l’azione di approfondimento conoscitivo sull’origine dei carichi inquinanti.

Sono inoltre stati approvati:

- su proposta dell’assessore al Bilancio e Patrimonio, i criteri per la razionalizzazione degli spazi destinati ad uffici ed archivi e per la riduzione dei costi per le locazioni passive;

- su proposta dell’assessore all’Urbanistica, il nuovo piano regolatore generale di Adorno Micca (BI), la variante al piano regolatore di Marentino (TO) e la variante al piano regolatore della Comunità montana Valli Grana e Maira riguardante Acceglio (CN);

- su proposta dell’assessore alla Cultura, l’avvio di una collaborazione con il Ministero dei Beni ed attività culturali per la realizzazione durante il 2013 di un programma di promozione dello spettacolo dal vivo denominato “Teatri del tempo presente”.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.