Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

21/09/2012
Un tavolo europeo sulle politiche industriali.

Intervistata da Tgcom24 sulla Fiat, l’assessore regionale al Lavoro, Claudia Porchietto, ha rivelato che “dal presidente Mario Monti mi aspetterei un deciso salto di qualità, capace di spostare la discussione sul futuro del comparto auto da disquisizioni di carattere meramente nazionale alla creazione di un vero e proprio tavolo strategico permanente a livello europeo sulle politiche industriali comunitarie. È indispensabile insomma iniziare a parlare con la cancelliera Merkel non solo di politica economica e monetaria, ma anche di politiche industriali dell’Ue”.

“Non può sfuggire a nessuno - ha proseguito Porchietto - che la crisi di questo settore investe un intero continente e non solo un’azienda italiana. Ma d’altra parte lo stesso discorso vale anche per gli elettrodomestici. L’Europa deve superare gli egoismi nazionalistici e interrogarsi seriamente se voglia ancora scommettere sull’auto e sugli altri comparti che da sempre ci vedono leader nel mondo.”

L’assessore ha continuato dicendo che “a Monti poi domanderei di agire senza più ritardi nella definizione di una rinnovata politica industriale nazionale e chiederei di non lasciare da sole le Regioni. Da un lato infatti questo Paese ha sete di qualcuno che segni un solco da percorrere per vincere la sfida della competitività e dello sviluppo. Non è credibile pretendere che le Regioni risolvano problemi che nascono da un gap di politiche a livello nazionale continuando però a tagliare i trasferimenti statali: se siamo centri di soluzione allora dobbiamo essere dotati di risorse adeguate. Gli enti locali hanno già messo in campo tutto quanto era loro possibile per attenuare gli effetti della crisi”.

Infine, Porchietto ha espresso tutta la sua preoccupazione per il futuro della Fiat: “La sua crisi è infatti anche la crisi di centinaia di imprese dell’indotto e di migliaia di famiglie italiane. Si devono difendere i livelli occupazionali e quelle aziende che da sempre costituiscono la palestra dell’eccellenza nazionale. I lavoratori di questo comparto costituiscono un know how di alto livello invidiato e ricercato da tutto il mondo, e quindi meritano rispetto e attenzione”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.