Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

16/02/2012
La Regione potrà contare su 10 milioni di euro per ridurre l'inquinamento.

La Regione potrà contare su 10 milioni di euro per ridurre le immissioni inquinanti. La cifra è inserita in una convenzione siglata il 16 febbraio a Roma dal presidente di Finpiemonte, Massimo Feira.

A sette anni esatti dall’entrata in vigore del Protocollo Kyoto, il ministero dell’Ambiente ha dato formalmente avvio a un fondo rotativo per il finanziamento delle misure volte alla diminuzione di emissioni di elementi inquinanti. Lo strumento, istituito presso la Cassa Depositi e Prestiti, prevede su tutto il territorio nazionale un plafond di 600 milioni di euro che saranno ripartiti in tre anni.

Il primo ciclo di programmazione prevede che la dotazione finanziaria assegnata al Piemonte sia ripartita inizialmente su tre assi: impianti per l’incremento dell’efficienza negli usi finali dell’energia nei settori civile e terziario (8 milioni); impianti di piccola taglia per l’utilizzazione delle fonti rinnovabili per la generazione di elettricità e calore (1,5 milioni); impianti di micro-cogenerazione diffusa ad alto rendimento elettrico e termico (500.000 euro). Potranno presentare domanda di finanziamento aziende, enti locali, condomini e privati cittadini. La Regione ha affidato a Finpiemonte l’attività di raccolta e istruttoria preliminare, tecnica ed economico-finanziaria delle domande.

“Il Governo regionale - commenta l’assessore allo Sviluppo economico ed Energia, Massimo Giordano - sta lavorando per affermare in Piemonte un modello di sviluppo in ambito energetico che abbia nel risparmio e nell’utilizzo di materiali innovativi la formula vincente. Siamo stati la prima Regione d’Italia a varare un bando sugli edifici a zero emissioni, che diverranno obbligatori dal 2020 così come richiede l’Europa. Abbiamo inoltre varato specifiche misure sull'ottimizzazione energetica dei processi produttivi e continueremo su questa strada, anche attraverso incentivi specifici al settore edilizio per la realizzazione di smart buildings. Questo finanziamento rappresenta quindi un ottimo incentivo alle nostre strategie”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.