Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/01/2012
La politica fuori dalla riforma della sanità.

Con il piano di riforma che nelle prossime settimane sarà discusso dal Consiglio regionale “abbiamo fatto in modo che la politica resti fuori dalla sanità”: il presidente della Regione, Roberto Cota, lo ha ribadito incontrando il 20 gennaio gli studenti del liceo scientifico Carlo Alberto di Novara.

“Il nostro obiettivo - ha sottolineato Cota - è di trasformare la sanità, che assorbe l'80% del bilancio regionale, da servizio e centro di potere, come era prima, esclusivamente a servizio per i cittadini. E’ una riforma strutturale che migliorerà l’efficienza del sistema rendendolo allo stesso tempo più sostenibile per quanto riguarda i costi”.

Il presidente ha poi spiegato agli studenti che mettere mano alla riforma della sanità piemontese “é un lavoro difficile, nel quale ci si imbatte in tanti interessi, spesso contrapposti e particolari, ma bisogna avere la determinazione di andare avanti e costruire, nell’interesse generale, l’assetto più moderno ed efficiente possibile”. E’ per questo motivo che ha scelto Paolo Monferino quale assessore regionale, in quanto “tecnico di comprovata esperienza” e perché “la meritocrazia è il principio che guida tutte le nostre scelte in un settore così delicato”.

Lo stesso assessore Monferino, nel corso della riunione della Quarta Commissione consiliare del 19 gennaio, ha illustrato le modifiche apportate al Piano socio-sanitario avanzando alcune proposte di riorganizzazione della rete ospedaliera piemontese sulle quali ci si sta confrontando: “Le proposte in alcuni casi contengono più di una opzione possibile. Per ciascuna di esse dovranno essere valutati pro e contro coinvolgendo, in alcuni casi, anche il territorio prima di operare le scelte per impostare il sistema. In ogni caso, molte delle proposte avanzate, anche dopo un’eventuale decisione, potrebbero essere suscettibili di ulteriori evoluzioni dettate da necessità che dovessero ulteriormente presentarsi”.

Tra le opzioni da valutare e discutere ci sono quelle relative alla collocazione del Mauriziano e dell’area del Piemonte nord-orientale. “Trattandosi di proposte - precisa Monferino - pare prematuro trarre conclusioni che non informerebbero ma confonderebbero i cittadini, ai quali invece vogliamo dare a tempo debito risposte precise e servizi di qualità”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.