Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

19/01/2012
Valenza, si fingevano poveri per avere il contributo dell'affitto.

Le Fiamme Gialle di Valenza hanno dato esecuzione a un mirato piano di interventi nei confronti di diverse persone, che avevano richiesto e ottenuto dal Comune della cittadina e dalla Regione un contributo per il pagamento del canone di locazione.

La legge, infatti, prevede, per i meno abbienti che debbano pagare un affitto, una sovvenzione pubblica, la cui entità varia a seconda delle condizioni economiche dei richiedenti.

Ai fini del controllo, i finanzieri hanno acquisito la documentazione dei contributi erogati nel 2010 e vagliato tutte le singole situazioni, individuandone alcune a rischio.

Il puntuale esame di tali situazioni ha fatto emergere, in tutti i casi, numerose irregolarità, ossia false indicazioni circa i redditi o le possidenze immobiliari dei richiedenti, alcuni dei quali, per esempio, avevano omesso di segnalare la disponibilità di altri appartamenti in Provincia e, pertanto, di non avere titolo a percepire la sovvenzione.

Il danno complessivamente accertato ammonta a 27.800,00 euro, con una media di piú di mille euro percepiti illecitamente da ciascuno dei “falsi poveri”.

Episodi del genere sono particolarmente gravi. Il contributo messo annualmente a disposizione, infatti, viene fissato in base alle disponibilità di bilancio e, successivamente, ripartito tra gli aventi diritto.

Di conseguenza, chi attesta falsamente una difficile condizione economica non danneggia solo l’Ente pubblico, ma anche quei cittadini che ne avevano effettivo bisogno, privati della possibilità di accedere al particolare contributo.

Terminate le ispezioni, sono già in atto le procedure per la restituzione delle somme al Comune, che vanno aggiunte alla sanzione – pari al triplo degli importi indebitamente percepiti – che ciascuno dei 25 responsabili dovrà pagare.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.