Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

17/01/2012
Incentivi a chi assume e investe.

Continuano le visite del presidente Roberto Cota nelle aziende piemontesi: il 17 gennaio è stata la volta della Lit di Casalgrasso (CN) e della Tra.fi.me di Carmagnola (TO).

“Lo faccio - ha detto Cota - perché sono convinto che la vocazione produttiva del nostro territorio sia qualcosa di estremamente importante e da incoraggiare. Non è vero che in Piemonte le aziende sono destinate a chiudere: no, le aziende hanno una prospettiva importante di lavoro e di occupazione in molti settori, dal manifatturiero ai servizi. E’ chiaro che si sta vivendo un momento di difficoltà, soprattutto perché il nostro è un sistema che fa fatica ad essere competitivo: quando si apre un’azienda, ci sono tante tasse da pagare, che rendono difficile poter stare sul mercato e riuscire a gestire i vari costi”.

A questo proposito Cota ha osservato che “se un imprenditore crea posti di lavoro qui da noi, penso abbia il diritto di ottenere agevolazioni fiscali dallo Stato: a fronte di una piccola rinuncia dello Stato, si ha in realtà un grande vantaggio per tutti, perché si aiuta a creare lavoro e occupazione. Ecco perché chiedo al Governo che c’è oggi a Roma che non continui soltanto a tassare: questo è il modo senz’altro sbagliato di affrontare la crisi. Naturalmente si sarebbe dei populisti se si dicesse che sarebbe possibile non pagare le tasse: questo è impossibile, soprattutto con la spesa pubblica molto alta che dobbiamo gestire e che dovrà necessariamente scendere. Ma è altrettanto vero però che non possiamo accettare l’introduzione di ulteriori tasse, se no le aziende faranno sempre più fatica. Se tu metti tasse su tasse al sistema produttivo, poi la crisi delle aziende si tramuterà in una mancanza di posti di lavoro”.

“Per questo motivo - ha sottolineato il presidente - mi preoccupa la nuova tassazione introdotta dal Governo, che colpisce tutti e specialmente le fasce più deboli. Credo occorra trovare il modo di far risollevare il sistema produttivo senza massacrarlo con una politica di tasse. Non è certo facile, ma si può fare. Per esempio introducendo degli incentivi fiscali mirati per chi decide di investire sul nostro territorio e di creare nuovi posti di lavoro, come abbiamo fatto noi in Piemonte”.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.