Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/12/2011
Accordo per gestire gli ammortizzatori sociali in deroga nel 2012.

La Regione e le parti sociali piemontesi hanno siglato il 22 dicembre l’accordo quadro fra la per la gestione degli ammortizzatori sociali in deroga durante il 2012.

“Questo nuovo accordo - annuncia l’assessore al Lavoro, Claudia Porchietto - nasce dal grande spirito di collaborazione delle parti sociali, dopo una lunga e complessa concertazione, al fine di individuare delle regole che consentano un governo ancora migliore degli ammortizzatori in deroga, diventati uno strumento fondamentale per affrontare la crisi. Di fronte ad elementi di continuità, come l’anno scorso si è deciso di riservare il 90% delle risorse finanziare disponibili per la cassa in deroga e il 10% per la mobilità in deroga. I datori di lavoro possono richiedere un periodo di cassa continuativo della massima durata di 8 mesi se si tratta di imprese che possono accedere alla cassa Straordinaria, 4 mesi per le altre fattispecie. Nell’accordo si è cercato di attivare strumenti volti a monitorare e premiare il loro buon utilizzo, evitando eventuali utilizzi non corretti”.

“Entrando nel particolare - continua Porchietto - abbiamo avviato una sperimentazione i cui risultati verranno costantemente analizzati dalle parti firmatarie dell’accordo al fine di valutarne il funzionamento. Verranno concesse proroghe fino a sei mesi alle aziende in cessazione di attività o sottoposte o sottoposte a procedure concorsuali. Per quelle aziende che hanno già utilizzato periodi prolungati di cassa in deroga verranno autorizzati nuovi periodi calcolati non sulle giornate richieste ma sulle ore effettivamente utilizzate”.
Infine, Regione e parti sociali hanno concordato sulla necessità di rafforzare le sinergie tra politiche occupazionali e formative, con l’obiettivo di promuovere politiche attive del lavoro coerenti con percorsi innovativi di riconversione e ristrutturazione aziendale e con i fabbisogni di competenze e professionali dei marcati del lavoro e dei sistemi di impresa.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.