Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/12/2011
Le decisioni della Giunta regionale del 22 dicembre.

Documenti finanziari e ridefinizione dei fondi per la cultura sono i principali argomenti esaminati durante la seduta del 22 dicembre, coordinata dal presidente Roberto Cota.

Documenti finanziari. Su proposta dell’assessore Giovanna Quaglia sono stati approvati:

- l’assestamento al bilancio 2011, costruito sulla base dello stato di avanzamento del programma operativo finora autorizzato alle singole direzioni;

- alcuni emendamenti alla Finanziaria regionale 2012, tra cui l’estensione ai lavoratori sotto i 35 anni del raddoppio della deduzione Irap (da 15.000 a 30.000 euro) già prevista per i lavoratori oltre i 50 anni, che mira ad agevolare l’assunzione a tempo indeterminato di giovani nelle imprese piemontesi;

- un disegno di legge che comprende un’ipotesi di esercizio provvisorio qualora il bilancio di previsione 2012 non venisse approvato dal Consiglio entro il 31 dicembre 2011;

- un altro disegno di legge che conferma delle aliquote dell’addizionale Irpef di base per l’anno d’imposta 2012, pari a zero sui redditi fino a 15.000 euro, allo 0,3% sui redditi da 15.000 a 22.000 euro, allo 0,5% sui redditi superiori a 22.000 euro. A queste cifre andrà aggiunta la maggiorazione dello 0,33% stabilita dal Governo con il decreto legge n.201 del 6 dicembre 2011 (cosiddetto “decreto Salva Italia”), di cui la Giunta ha preso atto con una delibera.

Fondi per la cultura. La necessità di giungere ad una corretta ed equilibrata definizione delle risorse da ascrivere ai capitoli destinati alla cultura del bilancio 2012 e di quello pluriennale 2012-14 ha portato all’approvazione, su proposta degli assessori Michele Coppola e Giovanna Quaglia, di un atto di indirizzo per la valutazione del sostegno alle attività delle fondazioni culturali partecipate dalla Regione ed ai soggetti con cui la Regione ha stipulato convenzioni per la realizzazione di progetti culturali.

Previste due linee di azione: avvio di una fase di confronto e verifica dei bilanci delle fondazioni e istituzioni culturali partecipate, i cui costi di gestione e quelli direttamente connessi all’attività dovranno essere parametrati ad un’offerta culturale gestita con risorse inferiori ma attenta al mantenimento dei livelli di qualità, in modo da poter coinvolgere i privati con opportune azioni di fund raising; riesame delle convenzioni in atto con enti culturali, previo confronto con sui contenuti e gli importi. Nel prossimo documento di programmazione delle attività dell’assessorato alla Cultura si individueranno le linee guida, le priorità di intervento ed i progetti condivisi, che saranno oggetto di convenzioni di norma triennali. L’obiettivo generale è una più attenta distribuzione degli interventi sull’intero territorio piemontese, mentre ora si registra una forte incidenza della spesa pubblica su Torino e provincia.

Agenzia Piemonte Lavoro. L’incarico di direttore dell’Agenzia Piemonte Lavoro sarà svolto dal 1° gennaio 2012, su proposta dell’assessore Claudia Porchietto e dopo l’analisi della candidature presentate, da Franco Chiaramonte.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.