Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

10/11/2011
Protezione civile, chiusa la sala operativa regionale.

La sala operativa della Protezione Civile regionale ha chiuso chiude l’attività di coordinamento, monitoraggio informativo e raccordo operativo delle forze del sistema regionale. Dalle 8 di venerdì e per 109 ore consecutive ha seguito puntualmente il dipanarsi dell’evento meteorologico.

In sala hanno garantito la loro presenza tutti gli organi istituzionali: il settore di Protezione civile e Sistema Antincedi boschivi (A.I.B.), i geologi, i funzionari delle Opere pubbliche decentrate per territorio, i giornalisti dell’Ufficio Stampa della Giunta, che hanno assicurato la corretta gestione delle informazioni con i media locali e nazionali mediante l’invio di comunicati stampa e il contatto diretto con i numerosi colleghi, e garantito la puntuale e tempestiva informazione con l’aggiornamento in tempo reale dei siti web di Piemonte Informa e della Protezione civile, che hanno complessivamente registrato quasi 200.000 contatti.

Anche la componente del volontariato regionale ha contribuito fattivamente nelle attività svolte, garantendo un presidio fisso legato all’ascolto radio (più di 48.000 agganci alla rete regionale) e alla segnalazione dei contingenti di volontari in operazioni di monitoraggio preventivo e supporto operativo in alcuni interventi richiesti dagli enti locali (i più rilevanti ad Alessandria e Trino). Una postazione è stata assegnata alla Prefettura di Torino, che ha svolto le proprie attività con il supporto tecnico di un presidio fisso di Vigili del Fuoco, mentre il Centro funzionale di Arpa Piemonte ha costantemente assicurato l’aggiornamento meteo in tutte le fasi dell’evento.

Le richieste di intervento dal territorio sono state 850. I Comuni interessati dai fenomeni alluvionali, esondazioni torrentizie e dissesti sono stati complessivamente 150 ed 800 le persone precauzionalmente fatte evacuare, in particolare nell’Alessandrino e nel Torinese. Per svolgere queste attività sono stati utilizzati 1.700 mezzi (fuoristrada, macchine movimento terra, autocarri e furgoni) e sono stati usati insacchettatrici, motopompe, gruppi elettrogeni, elettropompe, torri faro, barriere anti-inondazione, generatori e attrezzature manuali.
Numerose sono state le visite del presidente Cota per verificare l’evoluzione dell’evento e sostenere l’operato degli uomini impegnati nelle attività di prevenzione e soccorso, mentre l’assessore regionale alla Protezione civile, Roberto Ravello, presenza costante in sala, ha partecipato a tutti i collegamenti in videoconferenza con il Centro funzionale, aggiornamenti fissi ogni 6 ore, e con il Comitato operativo costituito presso il Dipartimento di Roma. Il Capo dipartimento Franco Gabrielli è stato in visita alla sala operativa.

Il presidente Cota e l’assessore Ravello hanno dichiarato di poter riconoscere “con orgoglio l’ottimo lavoro svolto da quanti si sono impegnati durante questa emergenza: strutture regionali, volontari delle diverse associazioni presenti sul territorio, Prefetture, amministrazioni locali e mezzi di informazione. Tutti hanno contributo, con grande competenza e incredibile passione, a fare in modo che la gestione dell'evento si sia svolta in modo ottimale, senza danni alle persone. Partecipando personalmente alle attività che si sono svolte presso la sala operativa regionale, possiamo tranquillamente affermare, come confermato anche dal Capo dipartimento Gabrielli, che il nostro sistema di Protezione civile ha funzionato bene. Ora è importante anche adoperarsi perché cresca una cultura dove l’autoprotezione costituisca uno dei punti cardine del sistema, affinché i cittadini diventino attori consapevoli delle più semplici regole di comportamento in situazioni di emergenza”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.