Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

20/10/2011
Valenza, prosegue con grande successo il Festival Jazz, lunedì ci sarà la Rai.

Prosegue con partecipazione e grande successo il Festival Jazz di Valenza. Dopo il delicato romanticismo del fantastico pianista Renato Sellani, dopo l’aggressivo blues urbano di Vince Vallicelli &C. e la straordinaria perfezione dell’Hard-Pop del sestetto di Gianni Cazzola, arriva un appuntamento eccezionale ed atteso.
Lunedì 24 Ottobre al Teatro Sociale di Valenza alle ore 21.15 si presenterà come evento straordinario e per la prima volta sulla scena internazionale, un quartetto comprendente una leggenda pianistica del jazz mondiale quale l’afroamericano George Cables e uno dei pianisti italiani più apprezzati non solo nel nostro paese ma anche negli States, Massimo Faraò. Con loro una ritmica straordinaria formata dal bassista Carmelo Leotta, cittadino newyorkese d’adozione, e del batterista americano Carmen Intorre, uno dei più apprezzati drummers sulla scena jazzistica internazionale. La formula dei due pianoforti nel jazz è stata adottata con successo nel mondo e il fatto di avere, nel nostro concerto, anche una ritmica, permette ai due grandi pianisti varie soluzioni esecutive (duo, trio, quartetto) con possibilità espressive diverse e sviluppi creativi assai originali e imprevisti.
E’ confermato che il concerto sarà ripreso dalle reti della Rai come era stato annunciato nel corso della conferenza stampa di presentazione del Festival dal Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Pier Angelo Taverna, che sostiene fortemente il lungo cammino del jazz valenzano. L’iniziativa rientra nell’ambito dell’accordo che la Fondazione ha sottoscritto con la televisione di Stato per valorizzare iniziative e progetti di interesse per la promozione del nostro territorio e dovrebbe essere trasmesso nel corso di una delle puntate di “Uno Mattina”.
Raiuno ha dimostrato il suo interesse a questo concerto per la sua eccellenza: una prima assoluta di una formazione jazzistica di livello internazionale.
La presenza della Rai a Valenza in occasione del concerto di Lunedì 24 ottobre è anche sollecitata dal significato che la lunga storia del jazz nella nostra città ha avuto per questi sessant’anni e dallo straordinario valore del Fondo Carnevale composto da nastri e video di grande interesse musicale ed artistico. Si tratta di materiale unico e originale, raccolto in tanti anni dal grande appassionato collezionista Arno Carnevale, poi donato, dopo la sua morte alla nostra città.
George Cables, nato a New York nel 1944, quando ha cominciato a studiare alla “High School of Performing Arts” ha ammesso di non conoscere nulla del jazz. Ma presto viene fortemente attratto dalla libertà d’espressione ascoltata nel jazz. Il giovane Cables è attratto da tastieristi come Herbie Hancock ma, come sottolinea, “non ho mai ascoltato veramente i pianisti quando crescevo. Ciò che voglio dire è che sono stato molto più influenzato da Miles o da Coltrane e dalle loro band piuttosto che da singoli pianisti”. Numerosi concerti in diversi club di New York attraggono l’attenzione sulla sua versatilità e presto si trova a registrare con Paul Jeffrey, Max Roach, Art Blakey, Sonny Rollins con il quale effettua una tourneé sulla West Coast.
Forse la svolta più significativa arriva nel 1977, quando Dexter Gordon lo invita nel suo quartetto. Il rapporto più duraturo sulla fine degli anni 70 è con Art Pepper.
Massimo Faraò nato a Genova nel 1965, inizia a collaborare da giovanissimo con musicisti italiani, specialmente col bassista Piero Leveratto. Nel 1993 viene invitato negli USA a suonare con Red Holloway e Albert Tootie Heath con cui tiene molti concerti sulla West Coast. E’ l’ideatore e direttore dei seminari internazionali We love Jazz e Gospel che si tengono a Genova dal 1993 e divenuti ormai uno degli eventi più importanti in Europa e non solo. Ha suonato praticamente con tutti i big del jazz mondiale. E’ stato anche definito “il più nero dei pianisti italiani”.

L'ingresso è di € 15,00 per palchi centrali e platea, € 12,00 per palchi laterali, € 6,00, loggione € 12,00 ridotti, e la prevendita è attiva presso la Biblioteca Civica di Valenza in Piazza XXXI Martiri, info tel.0131/949286.
Ricordiamo che la rassegna è organizzata dall'Associazione Amici del Jazz di Valenza e
realizzata grazie al contributo di Comune di Valenza, Provincia di Alessandria, Fondazione CRT e Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.
Per tutti questi motivi elencati, il concerto di lunedì 24 ottobre al Teatro Sociale di Valenza è un evento assolutamente da non perdere per tutti gli appassionati della musica e per tutti i cittadini.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.