Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

07/09/2011
I grandi eventi del Settembre astigiano.

“Con la Douja d’Or, il Festival delle sagre e una nuova edizione del Palio, il Settembre astigiano celebra un mese di grandi appuntamenti con la tradizione, la storia, l’enogastronomia e il folklore riconosciuti ormai tra le più affermate manifestazioni a livello nazionale. Come sempre, la città di Asti saprà regalare emozioni uniche, in un’atmosfera di grande fascino e suggestione che la passione degli astigiani ogni anno sa ricreare con le cene propiziatorie e la cura di ogni dettaglio nelle sfilate e nell’organizzazione di tutti gli eventi. La Regione Piemonte, che punta a un turismo di qualità, crede nel valore di questo patrimonio unico nel suo genere e per questo motivo ne valorizza il significato in quanto fiore all’occhiello del turismo piemontese”: l’assessore regionale Giovanna Quaglia commenta così l’avvio di una serie di eventi di assoluto rilievo che si snodano lungo tutto il mese di settembre.

Si comincia con la Douja d’or, che si terrà dal 9 al 18 settembre per la prima volta nel Palazzo dell'Enofila, vedrà in degustazione e in vendita oltre 500 vini doc e docg di tutta Italia, presenterà spazi dedicati ai vini docg portabandiera del territorio (Barbera, Asti Spumante e Moscato d'Asti) e ogni sera ospiterà una cena con il “piatto d'autore” proposto dai grandi chef dell'Astigiano e con i prodotti tipici elaborati dalle associazioni di categoria. Niente come il vino identifica nel mondo Asti e la sua provincia. Per rendere omaggio in patria a questo ambasciatore universale, da 38 anni si celebra ogni seconda domenica di settembre, sotto il segno della Douja d'Or, il Festival delle Sagre, una grande giornata di festa che è stata definita "la più vera rappresentazione di vita contadina".

Domenica 11 settembre è la volta del Festival delle sagre, durante il quale oltre 40 Pro Loco della provincia di Asti propongono le loro specialità gastronomiche accompagnate dai vini doc locali nel ristorante all’aperto di piazza del Palio. Per l’occasione la Regione, in collaborazione con Trenitalia, anche metterà nuovamente a disposizione treni speciali con il viaggio di ritorno gratuito. “Lo scorso anno - osserva l’assessore regionale ai Trasporti, Barbara Bonino - si era scelto il Festival per avviare una campagna sulla sicurezza stradale e il consumo responsabile di alcolici. E’ stato un esperimento di grande successo, a tal punto che i pur capienti e numerosi convogli a disposizione si sono rivelati appena sufficienti. Sulla scorta di quei numeri impressionanti abbiamo voluto replicare l’iniziativa”. I treni attivati sono sedici: sabato 10 settembre partenza da Porta Nuova per Asti alle 17.40, 18.40, 19.45 e 20.15 e ritorno (gratis) a Torino con partenza alle 22.35, 23.40, 00.35 e 01.00; . Domenica 11 settembre: partenza da Porta Nuova alle 9.20, 9.45, 10.20 e 11.45 e ritorno (gratuito) alle 15.30, 16.00, 17.00 e 18.00.

La grande chiusura è affidata come sempre al Palio di domenica 18 settembre, l’appuntamento più atteso da tutta la città caratterizzato quest’anno da due novità: più posti per il pubblico e nuove misure per la sicurezza degli animali e dei fantini. La capienza delle tribune in piazza Alfieri è stata portata a 5.544 posti a sedere, 550 in più, mentre il parterre potrà ospitare 5.000 spettatori. La circonferenza minima degli stinchi dei cavalli è stata portata da 18 a 20 centimetri, in modo da avere animali con arti più robusti e meno soggetti a infortuni. Inoltre, i cavalli che scalciano saranno esclusi dalla competizione, sin dalle prove, e attorno alla posta sarà montato un nuovo steccato in materiale plastico simile a quello utilizzato negli ippodromi. In questo modo Asti diventa l’unica città in Italia ad ottemperare a tutte le richieste elaborate dal ministero della Salute per l’impiego di equidi nelle manifestazioni popolari. “La Regione - dichiara il presidente Roberto Cota - è vicina al Palio e ai tanti appassionati che rendono questa manifestazione una delle più apprezzate, nel suo genere, in Italia. Siamo certi che anche quest’anno il Palio saprà regalare grandi emozioni, com’è consuetudine di una terra generosa che merita di essere conosciuta ed apprezzata per i suoi valori autentici”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.