Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

07/06/2011
Il Piemonte all’avanguardia nella distribuzione dei carburanti.

“Possiamo dire con orgoglio che oggi il Piemonte vanta un rete di distribuzioni carburanti all’avanguardia per quanto riguarda ecologia e servizi, una prospettiva che è destinata a migliorare ulteriormente nei prossimi anni”: il presidente Roberto Cota e l’assessore al Commercio, William Casoni, commentano la proroga fino a tutto il 2014 dell’obbligo per i nuovi impianti dell’erogazione di almeno uno dei carburanti “eco-compatibili” (gpl e metano) decisa il 6 giugno dalla Giunta regionale.

La misura intende sostenere il trend di aumento delle immatricolazioni di vetture alimentate a gpl e metano (principalmente dovuto ad agevolazioni di natura fiscale) con l’introduzione di misure di carattere infrastrutturale. Al 31.12.2007 in Piemonte circolavano 76.876 autoveicoli alimentati a gpl (70.652 “trasformati” e 6.224 immatricolati bi-power) e 14.459 a metano (3.810 “trasformati” e 10.649 bi-power), mentre alla data del 31.12.2010 quelli alimentati a gpl erano diventati 172.828 (81.880 “trasformati” e 81.133 bi-power) e quelli a metano 47.347 (14.422 “trasformati” e 32.927 bi-power) con percentuali di incremento, nei tre anni, rispettivamente del 124,8% e del 227,4%.

L’amministrazione regionale ha ritenuto infatti di sostenere la propria politica ambientale anche attraverso le caratteristiche quali-quantitative della rete distributiva dei carburanti, partendo dalla considerazione che costituisce obiettivo irrinunciabile la riduzione delle emissioni di anidride carbonica e di altri pericolosi inquinanti. Un recente autorevole studio del Centro di economia regionale, dei trasporti e del turismo dell’Università Bocconi di Milano sugli effetti della diffusione di motorizzazioni a metano stima, in una riduzione annua variabile fra l’1,3% ed il 4% delle cause di morte legate alla concentrazione di particolato, i benefici sanitari che deriverebbero da una crescita, ai ritmi attuali per i prossimi tre anni, delle immatricolazioni di auto così alimentate.

La Giunta sta nel contempo lavorando su altri due fronti: l’offerta di distributori a metano sulla rete autostradale piemontese e la produzione e la distribuzione di biometano per autotrazione. “La Regione - annuncia l’assessore Casoni - garantirà, in accordo con le associazioni di categoria, che in caso di sciopero vi sia non meno di un distributore aperto ogni 100km. La scelta di queste stazioni spetta al nostro ente, che si coordinerà anche in base alle decisioni delle Regioni limitrofe”.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.