Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

03/05/2011
I 15enni piemontesi bravi in lettura, matematica e scienze.

Le performance del Piemonte in lettura, matematica e scienze superano di 10 punti la media delle scuole italiane e sono in linea con i livelli europei: il dato emerge dall’ultima indagine realizzata dall’OCSE, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nell’ambito del programma per la valutazione internazionale degli studenti “PISA”.

La ricerca, realizzata ogni tre anni, è focalizzata in particolare sui livelli di competenza degli studenti che si approssimano alla fine dell’istruzione obbligatoria, i quindicenni, con l’obiettivo di verificare alcune competenze ritenute essenziali per proseguire nel mondo degli studi e del lavoro, oltre che nella propria vita quotidiana.

Per analizzare e riflettere sui dati emersi e valutare le misure da intraprendere al fine di continuare a migliorare l’istruzione e la formazione piemontese, la Regione Piemonte, l’Ufficio scolastico regionale e l’Ires Piemonte hanno organizzato il 3 maggio a Torino un seminario di discussione con ricercatori ed esperti sul tema, a cui hanno preso parte dirigenti scolastici, docenti, responsabili dei centri di formazione professionale, rappresentanti dell’Unione Industriale e delle organizzazioni sindacali.

Tra i risultati dell’indagine risulta che i licei e gli istituti tecnici piemontesi hanno un livello in linea a quello degli studenti delle altre regioni del Nord (Lombardia, Veneto e Friuli), mentre emergono in modo particolarmente positivo gli studenti della formazione professionale, che hanno risultati più elevati dei colleghi delle altre regioni. Critici, invece, i risultati degli studenti degli istituti professionali.

Il Piemonte ottiene, inoltre, un punteggio medio in lettura superiore a quello di altre regioni OCSE con profili socio-economici analoghi e mostra una buona solidità del sistema di istruzione e formazione che, rispetto alle precedenti rilevazioni, conserva un livello stabile dei risultati, pur in presenza di cambiamenti rilevanti nel contesto ambientale, quali la crisi economica e l’aumento dell’immigrazione.

Un altro dato significativo riguarda proprio la composizione multietnica della scuola piemontese: il Piemonte è la prima regione italiana per quota di studenti immigrati dell’età di 15 anni: l’11% del totale rispetto al 5% della media italiana, segno di una più avanzata integrazione nel sistema dell’istruzione e della formazione professionale.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.