Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

21/03/2011
Nuova edizione di Cioccolatò dal 25 marzo al 3 aprile.

Torino si riconferma La Capitale del Cioccolato con una nuova edizione di Cioccolatò che… si fa in due.
Ad anticipare l’edizione in programma dal 25 marzo al 3 aprile sarà, infatti, un’apertura straordinaria dal 17 marzo, in concomitanza con i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Il claim della prossima edizione di Cioccolatò sarà La Capitale del Cioccolato che riconferma il ruolo di Torino come città simbolo del più importante Distretto del Cioccolato Made in Italy con i suoi storici caffè, le sue antiche cioccolaterie e le tante aziende industriali ed artigianali, oltre che richiamare la sua storia di capitale d’Italia, proprio mentre ricorrono i 150 anni dell’Unità del Paese.

Ad accompagnare il claim una nuova immagine che nasce dalla volontà di coniugare la storia e la tradizione con la tecnologia e la modernità. Accanto alla figura della Mole Antonelliana, monumento simbolo del capoluogo piemontese ecco, dunque, un computer di ultima generazione in cui è inserita una chiavetta USB a forma di Gianduiotto, il cioccolatino piemontese per eccellenza. Un piccolo oggetto di design che richiama il brand ObjecTo, pensato per rappresentare, attraverso una linea di articoli di merchandising originali, attuali e dallo stile innovativo, il “prodotto Torino” nella sua interezza.

Cioccolatò si svilupperà nel centro storico del capoluogo piemontese,ed in particolare in Piazza Vittorio Veneto. Qui, oltre alla grande area commerciale di Cioccolatò in cui si potranno trovare oltre 6mila referenze di cioccolato, suddivise tra prodotti piemontesi –ai quali sarà dedicata una speciale sezione-, del resto d’Italia e stranieri, saranno dislocate tutte le attività di animazione e culturali legate al tema del cacao e del cioccolato, dalle mostre agli incontri internazionali che vedranno protagonisti i produttori, i consumatori e le diverse esperienze fatte in tutto il mondo a qualsiasi livello della filiera produttiva; dalle degustazioni guidate ai corsi finalizzati a favorire una maggiore consapevolezza del consumatore, fino ai laboratori ludico-didattici per bambini e gli spettacoli. Proprio in Piazza Vittorio aprirà, per l’occasione, anche la ChocoFarm con trattamenti corpo a base di cioccolato, rilassanti, idratanti e tutti da… gustare.

Tra gli appuntamenti di Cioccolatò da non perdere, sabato 2 aprile, il Gianduiotto Day, ospitato eccezionalmente in Piazza Palazzo di Città. Qui, in occasione della giornata dedicata al cioccolatino emblema della tradizione piemontese, il pubblico potrà trovare riunita la migliore produzione piemontese di gianduiotti e, per i veri appassionati, l’opportunità di raccogliere originali cartigili autografati dei singoli produttori. Per l’iniziativa è previsto un contributo minimo di 2 euro, che dà diritto a ricevere un contenitore in cartotecnica in cui raccogliere i cartigli e.. i gianduiotti!

L’importo del contributo sarà interamente devoluto in beneficenza per l’adozione a distanza di bambini nei Paesi produttori di cacao, in collaborazione con AVSI, Associazione Volontari per il Servizio Internazionale.

In occasione del Gianduiotto Day, inoltre, sarà consegnato Il Gianduiotto d’oro, premio annuale che Cioccolatò, in collaborazione con le associazioni di categoria ASCOM, CNA, Confatigianato,
Confesercenti, Assindustria Torino sezione AIDEPI, assegnerà al soggetto, azienda o istituzione che si sia distinto per aver valorizzato al meglio la cultura del cioccolatino piemontese.

I candidati al Gianduiotto d’Oro saranno presentati da tutte le associazioni di categoria e a giudicare sarà una commissione di esperti presieduta dall’assessore al Commercio, Turismo e Attività produttive del Comune di Torino, Alessandro Altamura e composta, tra gli altri, da un rappresentante della Regione Piemonte, della Provincia di Torino, di UnionCamere Piemonte e di Apice Srl.

Nel cuore del cosiddetto Gianduja District, il Distretto del Cioccolato Piemontese, non mancheranno i tour alla scoperta della Torino Golosa o le Merende Reali, proposti da Turismo Torino e Provincia. Queste ultime, realizzate in collaborazione con Ascom, ripercorrono il tradizionale rito della merenda dei nobili di Casa Savoia, che vedeva tra i protagonisti indiscussi proprio il cioccolato sia in tazza che come pregiato cioccolatino artigianale. A proporre un ideale viaggio nel tempo sarà anche il Museo Accorsi Ometto che, attraverso la sua ricca collezione di arti decorative, accompagnerà i visitatori alla scoperta dei riti della tavola del Settecento, quando il cioccolato si diffonde tra i nobili come bevanda alla moda.

I tantissimi golosi che arriveranno a Torino per Cioccolatò, inoltre, potranno avere a disposizione un importante strumento di promozione, il Chocopass, che –attivo tutto l’anno in città per un imperdibile circuito degustativo tra le numerose e rinomate cioccolaterie storiche- in occasione della kermesse diventerà Chocopass Plus, emesso in edizione limitata, ancora più ricco di gadget e vantaggi nell’ambito di Cioccolatò.
Particolarmente ricca l’area didattica di Cioccolatò, che prevede:

Degustazioni guidate (Circolo dei lettori, tutti i giorni vari orari)
La Chocotaster Monica Meschini e gli artigiani del cioccolato accompagneranno tutti coloro che vogliono conoscere i segreti del gianduiotto, magari in abbinamento al barolo chinato, delle nocciole piemontesi, del gelato (in collaborazione con Confartigianato Torino) e di altri prodotti tipici piemontesi in un percorso sensoriale alla scoperta dei migliori sapori del territorio.
Non mancheranno neanche appuntamenti speciali come le degustazioni riservate ai diversamente abili e le degustazioni Over 18, appuntamenti quotidiani serali, riservati ad un pubblico adulto, che prevedono l’abbinamento del cioccolato a grappe, distillati, vini e birre.
Tutte le degustazioni sono gratuite su prenotazione.

Corsi
Per i professionisti del settore, lunedì 28 marzo, si terrà presso l'istituto culinario IFSE Italian Food Style Education, il corso sul tema “Incontro Piemonte Francia (Cortemilia–Damville): un abbraccio nel cioccolato” organizzato da Pariani, azienda specializzata nella produzione di oli di semi di qualità e dall' azienda cioccolatiera francese Michel Cluizel,. Della durata di circa 2 h, il corso –interamente gratuito- sarà rivolto a cioccolatieri e pasticceri professionisti (max 40) e affronterà, in particolare, le tecniche di produzione di cioccolato, l'uso della nocciola e dell'olio di nocciola, la commercializzazione del prodotto. Inoltre, a simboleggiare l'abbraccio fra Piemonte e Francia verrà presentata in anteprima la pralina Pariani-Cluizel realizzata dal cioccolatiere torinese Lorenzo Zuccarello, a base dicioccolato francese Michel Cluizel, di nocciole Piemonte IGP e olio di nocciola Pariani. Saranno presenti Mattia Pariani, un rappresentante dell'azienda Cluizel e il cioccolatiere Piero Zerbin, ambasciatore di Michel Cluizel in Italia. Presenterà e modererà l'incontro la giornalista del quotidiano La Stampa, Marina Verna.

Anche gli amatori avranno i corsi a loro dedicati che si svolgeranno in orari serali (dalle 19.30 circa in poi per una durata di 2-3 ore max) per permettere a tutti di partecipare. Realizzati in collaborazione con l’associazione Sac à poche e Lato Cioccolato, ABC in Cucina e Di cotte e di crude vedranno, dunque, gli appassionati dei fornelli apprendere i segreti della cucina direttamente da rinomati chef piemontesi che proporranno un menù a tema cacao.
La lezione sarà seguita da una cena in cui si potranno gustare i manicaretti appena preparati.

Infine, non potevamo mancare le attività didattiche rivolte ai più piccoli.

Ecco, allora, i cuccioli delle materne potranno muovere a Cioccolatò i loro Primi passi nel cioccolato con il laboratorio ludico-didattico, nel quale daranno vita ai Cioccorelli, capolavori di pittura al cioccolato. Per gli artisti in erba, nei due week end, il Laboratorio Forme di Valeria Tomasi propone anche il laboratorio di pittura Il pennello di cioccolato – dipingiamo con il cioccolato in cui l’unico colore sarà proprio il cioccolato fuso. Per chi lo desidera ci sarà anche il Cioccolatrucco per truccarsi con i colori e i disegni ispirati al cacao e al cioccolato.

I più grandi potranno, invece, cimentarsi nella preparazione di golosi biscotti come in una vera pasticceria, per diventare Piccoli fornai… al cioccolato. Nell’ambito del laboratorio saranno illustrati i componenti e le fasi principali della preparazione degli alimenti, dalla materie prime sino alle nostre tavole. Un connubio perfetto per impiastricciarsi e creare biscottini da immergere in una buona tazza di latte e cioccolato! In collaborazione con Confartigianato Imprese Torino e Pasticceria Vacchieri.

Per tutti, sarà interessante partecipare alle lezioni di Un viaggio equo e solidale nei Paesi produttori di cacao, durante le quali verrà affrontato il tema della produzione di cioccolato equo e solidale, partendo dalla storia del prodotto fino ai suoi valori nutrizionali. I bambini e i ragazzi potranno comprendere tutta la filiera di produzione, dalla piantagione all’assaggio del prodotto finito. Al termine della lezione tutti i partecipanti avranno la possibilità di visitare la sezione Travellin'Cocoa dedicata ai Paesi produttori di Cacao, per comprendere l’origine del cacao ed i processi di trasformazione dal frutto alle fave che giungono sulle nostre tavole.

Infine, da non perdere, l’appuntamento con Nanauà per le vie del cacao, un viaggio virtuale attraverso i racconti, le avventure e gli aneddoti del piccolo azteco Nanauà che guiderà i suoi amici in un'attività ludico-interattiva alla scoperta della storia del cacao, dai tempi dei Maya ai nostri giorni. Il percorso guidato sarà animato da esperti formatori che coinvolgeranno i ragazzi in attività didattiche e giochi.
In occasione della manifestazione, sarà golosa anche l’accoglienza per tutti i clienti che entreranno all’interno dei Mille negozi di Cioccolatò del centro, aderenti a Confesercenti Torino che offriranno dolci assaggi di cioccolato. Nell’ambito dell’iniziativa è indetto anche il Concorso Le Mille vetrine di Cioccolatò che premierà i migliori allestimenti realizzati con confezioni storiche di cioccolatini messi a disposizione dalle aziende produttrici. E sempre con il coinvolgimenti di bar e locali di Piazza Vittorio Veneto, Via Po e strade adiacenti, dal 25 Marzo al 3 Aprile arriva a Torino Aperitò, l’aperitivo speciale per festeggiare la nuova edizione di Cioccolatò. In quei giorni, infatti, i locali aderenti arricchiranno la loro offerta di aperitivi con nuove ricette a base di cacao e cioccolato, con abbinamenti tradizionali o insoliti. Per i più golosi anche un’accurata selezione di ristoranti in cui, per tutta la durata della manifestazione, si potrà ordinare un gustoso quanto originale Menù tutto cacao, dall’antipasto al dolce.
Inoltre, perchè gli amanti del cibo degli dei possano unire al piacere del cioccolato anche quello di una visita a Torino, città magica e ricca di tradizioni, saranno ideati –in collaborazione con Turismo Torino e Provincia- speciali pacchetti week end che permetteranno di conoscere non solo il cioccolato ma anche la straordinaria bellezza della città.
Insomma, dal 25 marzo al 3 aprile prossimo Torino si riconfermerà La Capitale del Cioccolato.

E a proposito di capitale, Cioccolatò festeggerà a modo suo, ovvero… prendendo i visitatori per la gola, i 150° dell’Unità d’Italia e di Torino Capitale. Dal 17 marzo, infatti, i Mille di Cioccolatò, edizione straordinaria di Cioccolatò, accompagnerà i festeggiamenti istituzionali di Esperienza Italia nel capoluogo piemontese, prima capitale d’Italia con una grande Italia realizzata in cioccolato fondente in scala 1:90.000 lunga ben 13 metri e mille prodotti al cioccolato rappresentativi di tutti i distretti italiani di produzione. Completa la rassegna anche la mostra Gli italiani e il cioccolato che ripercorre gli utlimi 150 anni di storia del cibo dgli dei nel nostro Paese.

Cioccolatò toccherà anche la provincia di Torino con attività a tema organizzate in collaborazione con i Comuni di Avigliana, Bardonecchia, Collegno, Grugliasco, Orbassano, Museo del Gusto di Frossasco, Rivoli, San Sebastiano da Po, Venaria Reale, Moncalieri, nei tre week end che anticipano la manifestazione.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.