Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

27/01/2011
Alessandria, due milioni di euro per la bonifica del teatro.

Prima il tavolo tecnico, poi il gruppo di lavoro in sinergia con tutti gli enti pubblici, a cominciare dall'Asl, e quindi lo stanziamento di circa 2 milioni di euro per la messa in sicurezza e bonifica da amianto.

"Con i fatti e non le parole - sottolinea il sindaco Piercarlo Fabbio - restituiremo agli alessandrini il teatro Comunale. Di certo, abbiamo bisogno di gente che ci dia una mano e non si limiti solo a muovere critiche. E', infatti, bizzarro che a distanza di pochi giorni il Pd organizzi un convegno e sia presentato ufficialmente un Comitato, composto, tra gli altri, da responsabili di associazioni politiche. Se la strumentazione prevale sul bene pubblico, la confusione comunicativa è assoluta. Come amministrazione, da settembre, ripetiamo che il teatro va riaperto in tempi brevi, ci sono oggettive difficoltà, ma resta sempre e comunque ferma la volontà di farlo: si tratta infatti di una struttura di straordinario valore, che ci siamo presi l'impegno di trasformare in teatro stabile; l'edificio può servire per attività anche non strettamente teatrali; garantiremo, nella legittimità, i posti di lavoro".

Riaperti gli uffici, a inizio febbraio il progettista incaricato della bonifica e i tecnici entreranno in Sala grande per definire come agire. "Al più presto - rimarca Fabbio - grazie alla grande coesione raggiunta tra tutti gli enti coinvolti, prima non è stato così, definiremo le aree da decontaminare e quelle da liberare. Appena potremo ripartire con la stagione cinematografica, potremo ancora più legittimamente assicurare i posti di lavoro necessari. Tre sono gli obiettivi operativi: conoscere, cronoprogrammare e progettare gli interventi a seconda del diverso grado di inquinamento. Azioni reali, che facciamo senza aspettare prima di chiamare in causa chi ha provocato questa difficile situazione, e non parole, condizionate magari dalla lente della politica. E' bello e fa effetto ripetere che il Comune non ha intenzione di riaprire il teatro, ma tutte le azioni intraprese dicono il contrario".

Proprio ieri in assemblea della Fondazione TRA il sindaco ha rimarcato che non solleciterà denaro ai soci, pur essendo ben graditi i contributi, e ha comunicato che inserirà nel piano degli investimenti circa 2 milioni di euro per la messa in sicurezza e bonifica. "Il neocomitato che invoca la restituzione del teatro, per quanto letto sui giornali, fa invece il processo alle intenzioni: se fosse nato solo per chiedere ciò che indica anche nel nome (Ridatecilteatro), mi iscriverei anch'io, sempre che le iscrizioni siano aperte ai sindaci. Ma considerato che è inutile farlo, essendo da mesi proprio questo l'impegno dell'amministrazione, non lo farò".





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.