Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

03/01/2011
Inizia il riordino del sistema sanitario piemontese.

“Abbiamo varato la delibera che inizia l’iter per la riorganizzazione del sistema sanitario piemontese. Ora verrà sottoposta al Consiglio regionale e al confronto col territorio, le organizzazioni sindacali e di categoria. L’obbiettivo è quello di organizzare l’offerta ospedaliera secondo un sistema di rete, che consentirà di far funzionare gli ospedali, fornendo ai cittadini un’offerta qualificata e razionale dei servizi”: è quanto hanno dichiarato presidente della Regione, Roberto Cota, e l’assessore alla Sanità, Caterina Ferrero, dopo la riunione di Giunta del 29 dicembre.

Il progetto prevede 11 aziende sanitarie locali (TO 1-2, 3, 4, 5, VC, BI, NO, VCO, CN, AT, AL), le 3 aziende ospedaliero-universitarie San Giovanni Battista di Torino (che incorpora CTO-Maria Adelaide e Regina Margherita-Sant’Anna), San Luigi Gonzaga di Orbassano e Maggiore della Carità di Novara, le 3 aziende ospedaliere San Giovanni Bosco di Torino, S. Croce e Carle di Cuneo, SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria, più quella dell’Ordine Mauriziano di Torino (di cui si valuterà la possibilità di aggregazione con un’altra azienda). Le direzioni generali aziendali in scadenza vengono commissariate fino alla definizione del nuovo sistema, e comunque entro e non oltre il 31 dicembre 2011.

“La creazione di una rete - hanno aggiunto Cota e Ferrero - consentirà non soltanto di mantenere i presidi ospedalieri, ma di sfruttarne al meglio le potenzialità. La riorganizzazione delle Asl territoriali permetterà alle stesse di assumere un nuovo ed importante ruolo di controllo e programmazione dei servizi sanitari per i cittadini piemontesi. Sono stati altresì nominati dei commissari e non dei direttori generali, proprio per assolvere a questi compiti nell’attesa dell’approvazione del nuovo assetto”.

Questi i commissari straordinari: ASO 1 Torino Emilio Iodice, ASO 2 Sergio Morgagni, Novara Mario Minola, Cuneo Mario Marchisio, Mauriziano Remo Urani; ASL TO 1-2 Giacomo Manuguerra, TO3 Giorgio Rabino, TO4 Renzo Secreto, TO5 Vito Plastino, Cuneo Giovanni Monchiero, Asti Valter Galante, Alessandria Mario Pasino, VCO Corrado Cattrini, Biella Carla Peona, Novara Gaetano Cosenza.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.