Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

25/11/2010
Sventata rapina a rappresentante orafo di una ditta di Valenza, 3 arresti.

Denunciati dalla polizia dopo una serie di accertamenti ha denunciato in stato di libertà all’ Autorità Giudiziaria, Salvatore S., Ignazio P. e Mirko P., rispettivamente di 34, 50 e 22 anni, residenti a Catania, sono ritenuti responsabili di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli, ai danni di un rappresentante di preziosi di una nota azienda orafa di Valenza.
La vittima, poco prima di partire per un normale viaggio di lavoro, a bordo di un auto blindata, con al seguito un campionario di preziosi del valore di circa 300.000 euro, si è accorto di essere seguito da un’auto e da un autocarro furgonato, e dunque ha provveduto a riparare presso una Stazione dei Carabinieri che, tempestivamente, hanno lanciato la segnalazione contenente i dati dei soggetti e delle vetture.

I dispositivi di controllo attuati dalle pattuglie della Polizia di Stato hanno permesso di rintracciare i due veicoli che sono stati fermati e controllati accuratamente presso la Questura ove, nel corso della perquisizione effettuata anche con l’ausilio di Unità Cinofile della Polizia Penitenziaria di Asti, all’ interno delle vetture sono stati rinvenuti 2 apparati satellitari di localizzazione geografica, 1 attrezzatura per tagliare lastre metalliche, completa di tubo in gomma e manometri per la misurazione della pressione , 7 bacchette di metallo destinate all’ uso del dispositivo di cui sopra, un apparecchio elettronico che consente di isolare i segnali telefonici in un’ area limitata, guanti di plastica trasparente del tipo monouso.
La polizia ha ricostruito le intenzioni dei fermati, intenzionati a agire per bloccare l’orafo e impadronirsi del campionario, forzando le difese passive dell’autovettura della probabile vittima.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.