Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

02/08/2010
In vigore il nuovo codice della strada 2010.

Numerose novita' che riguardano tra le altre il divieto di guidare sotto l'effetto di alcool o droghe; nuove norme restrittive per l'uso delle minicar. Sara' anche obbligatorio fare il test antidroga per prendere la patente, per il rinnovo e per chi guida mezzi pubblici, taxi o camion mentre i locali notturni non potranno vendere bevande alcoliche dopo le tre di notte.
Inoltre, niente piu' patente a chi per due volte ha causato un incidente con una lesione colposa, e il 50% delle entrate delle sanzioni per eccesso di velocita' utilizzate per la manutenzione delle strade. In linea generale, le nuove norme contenute nel Codice intendono coniugare una maggiore severita' nelle sanzioni con una piu' incisiva prevenzione degli stessi incidenti stradali.

ALCOL E GUIDA: SANZIONI PIU' PESANTI Modifiche alla normativa relativa alla guida sotto l'effetto di sostanze alcoliche, prevedendo: depenalizzazione dei casi di guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/I, per i quali e' disposta l'applicazione di una sanzione pecuniaria in luogo dell'ammenda; raddoppio della durata della pena per guida con tasso alcolemico oltre 1,5 g/l (passa da 6 mesi ad un anno); il fermo del veicolo per 180 giorni (in luogo degli attuali 90) per il conducente in stato di ebbrezza che sia stato coinvolto in un incidente stradale con tasso alcolemico inferiore a 1,5 g/l; revoca della patente per il conducente in stato di ebbrezza (in luogo della sospensione da uno a due anni), con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l che provochi un incidente stradale; pene alternative al carcere e alle sanzioni pecuniarie per i conducenti fermati in stato di ebbrezza che non abbiano provocato incidenti: su richiesta al prefetto la pena detentiva o pecuniaria puo' essere sostituita, per non piu' di una volta, con lavori di pubblica utilita'. La durata e' pari alla sanzione detentiva irrogata e alla conversione della pena pecuniaria che vale 250 euro per giorno di lavoro.


ALCOL ZERO PER NEOPATENTATI E' introdotta una disciplina speciale per i per conducenti da 18 a 21 anni, per i neopatentati e per chi esercita professionalmente l'attivita' di trasporto di persone o cose, prevedendo in particolare: divieto di guida dopo aver assunto bevande alcoliche e l'applicazione di una sanzione pecuniaria (da 155 a 624 euro) in caso di accertamento di un tasso alcolemico superiore a zero gli e inferiore a 0,5 g/I, prevedendo, in caso di incidente, il raddoppio della sanzione; aumento sanzioni da un terzo alla meta' per i casi in cui sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/I o per i casi di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti; revoca della patente di guida nel caso di recidiva nel triennio per guida con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/I (ad esclusione degli autotrasportatori ai quali la revoca si applica al momento della prima violazione); preclusione per il conducente minore di anni diciotto, di conseguire la patente B prima del diciannovesimo anno di eta', nel caso sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a O e non superiore a 0,5 g/I, e prima del ventunesimo anno di eta', qualora sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/I.

CICLOMOTORI E MICROCAR prevista la prova pratica di guida anche per i ciclomotori e microcar e l'obbligo di allacciare la cintura di sicurezza anche per chi guida una minicar.

LIMITI DI VELOCITA' Per poter elevare i limiti di velocita' sulle autostrade da 130 km/h a 150 occorre la presenza sul tratto del Tutor; Dopo l'esame al Senato e' tramontata l'ipotesi di elevarlo a 150 km/h su tutte le autostrade. Rimane il limite a 130 Km/h con la possibilita' delle societa' autostradali di consentire i 150 Km/h nei tratti a tre corsie in cui tutor installati e con favorevoli condizioni meteorologiche ed indici di sinistrosita'.
Per chi supera i limiti di velocita' di oltre 10 km/h ma di non oltre 40 Km/h, i punti decurtati sono ridotti (da 5 a 3 punti) Per chi corre di oltre 40 Km ma fino a 60 Km/h rispetto al limite, sono state riviste le sanzioni pecuniarie incrementandone il valore (nel minimo passa da euro 370 a euro 500) ma riducendo la durata della sospensione della patente di guida (a 3 mesi) e la decurtazione dei punti (da 10 a 6).Scompare la previsione del divieto di guida notturna per 3 mesi.
E' stata aumentata la sanzione pecuniaria per chi supera di oltre 60 km/h il limite (nel minimo passa da 500 a 779 euro).
I proventi delle sanzioni derivanti dall'accertamento delle violazioni dei limiti massimi di velocita' attraverso l'impiego di apparecchi o di sistemi di rilevamento automatici, sono devoluti, per il 50% all'ente proprietario della strada, che li deve impiegare per attivita' di manutenzione stradale.

GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE DA STUPEFACENTI Si inasprisce il regime sanzionatorio conseguente la guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, prevedendo: l'arresto per un periodo minimo di sei mesi (in luogo degli attuali 3); la revoca della patente (in luogo della sospensione da uno a due anni) per il conducente che guidi dopo aver assunto sostanze stupefacenti, che provochi un incidente stradale. pene alternative al carcere e alle sanzioni pecuniarie per i conducenti fermati in stato di ebbrezza che non abbiano provocato incidenti: su richiesta al giudice la pena detentiva o pecuniaria puo' essere sostituita, per non piu' di una volta, con lavori di pubblica utilita'. La durata e' pari alla sanzione detentiva irrogata e alla conversione della pena pecuniaria che vale 250 euro per giorno di lavoro.

DROGOMETRO Gli organi di polizia stradale, avvalendosi di medici specializzati, possono effettuare accertamenti su campioni di liquidi biologici con strumenti assai piu' semplici e in tempi piu' rapidi rispetto a quelli previsti dalla normativa vigente. Saranno possibili controlli su strada senza necessita' di condurre il conducente in ospedale.

PEDONI CHE ATTRAVERSANO Obbligo di precedenza piu' rigoroso verso i pedoni che attraversano: i conducenti devono rallentare e fermarsi non solo quando hanno gia' impegnato un attraversamento pedonale ma anche quando i pedoni si accingono ad attraversare e manifestano tale volonta' in modo non equivoco.

fonte: AGI




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.